Clearlake

Clearlake

Brit-pop da esportazione

intervista di Magda Di Genova
Alla vigilia dell'uscita del terzo disco dei Clearlake, Jason Pegg, cantante della formazione, trova un paio di minuti per rispondere velocemente ad alcune mie domande, in attesa che le nostre lavatrici finiscano.

Amber è un personaggio chiave nel vostro ultimo disco: non solo gli dà il titolo, ma la canzone che ne porta il nome presenta un'atmosfera completamente diversa da quella degli altri brani. Chi è Amber?
Amber è la Vita in sé, Amber è la Luce negli occhi scuri di un bambino, Amber è il fumo di tutte le candele nere.

Gira la voce che sia stato un disco difficile per voi.
Per la mente il concetto di "tempo" è doloroso da comprendere, mentre per lo spirito è irrilevante.




Dopo aver lavorato con Simon Raymonde (ex Cocteau Twins e This Mortal Coil), per questo disco vi siete affidati a Steve Osborne (già produttore di U2 , Happy Mondays e KT Tunstall), Jim Abiss (già produttore di Editors , Kasabian , DJ Shadow, David Gray ) e Phill Brown (che ha già registrato dischi di Talk Talk , Bob Marley, Led Zeppelin e Jimi Hendrix , sì: proprio lui!). Come siete arrivati a scegliere dei nomi tanto importanti?
Se vedi tutto sotto una luce artistica… invitare chiunque a nuotare nella tua personalissima energia è delicato e insidioso. Tutte le persone con cui abbiamo lavorato ne sono state intimorite e si sono dimostrati sensibili, ognuno in maniera diversa.

…Hanno voluto tanti soldi?
Per quel che riguarda il denaro… cos'è mai paragonato alla creatività?

Ad ogni modo, tu personalmente hai co-prodotto "Neon" e "Dreamt That You Died". Immagino tu sia particolarmente legato a questi due brani.
"Neon" è la notte alcolica di una possibile auto-celebrazione… "Dreamt That You Died" è la realtà.

Il brano di apertura del disco è intitolato "No Kind Of Life", un titolo piuttosto negativo. L'ultimo brano, invece, ha un titolo più positivo: "It's Getting Light Outside". Si tratta di una coincidenza o qualcosa effettivamente succede, mentre il disco viene suonato?
"No Kind Of Life" in realtà è un titolo estremamente positivo… qualsiasi avvertimento per una qualsiasi situazione è la realtà!
Il buio è la luca che manca… la luce è la luce che è presente… il sole tramonta, il sole sorge.
Tutto questo fa parte della vita.

In una recente intervista ho letto che stai scrivendo canzoni in modo da "trovare un equilibrio tra il caos e l'ordine".
Il caos è la volgare descrizione della natura. L'ordine è un concetto mentale. Queste distinzioni sono state fatte dalla mente. La mente contro la natura. Tutte le parole sono qualcosa nato dalla mente.

Mh. È un modo per dire che stai già lavorando al prossimo disco?
Oh yeah!

A volte ho l'impressione che le canzoni che scrivi siano una piccole sceneggiature. Ti aiuti pensando proprio a immagini che poi "traduci" in parole? Hai una Musa che a volte viene a farti visita?
Spesso… la vita è una musa sempre presente.

Con il vostro secondo disco, "Cedars", siete diventati un gruppo culto negli Stati Uniti, impresa assolutamente difficilissima per un gruppo inglese. Come ve lo spiegate?
Sai che non ne ho idea?

Cosa vi aspettate da "Amber"?
"Amber" deve ancora essere pubblicato negli Stati Uniti. Vedremo cosa succede.

Nel vostro gruppetto ognuno ha il suo compito: tu suoni la chitarra e canti, Sam suona la chitarra, Toby suona la batteria e Woody suona il basso e i biglietti d'auguri... Biglietti d'auguri?!!
Woody è così concreto...
Auguri a te.

Arrivare da una piccola cittadina come Howe vi ha aiutati ad avere un suono unico o pensate che provenire da una città più grande avrebbe aiutato in qualche altro modo?
Guarda che Howe è una metropoli enorme!
Ad ogni modo, chi lo potrebbe mai dire?

Però io continuo a pensare ai biglietti d'auguri… io vorrei un loro biglietto d'auguri… Sono curiosa…
Discografia
 Lido (Dusty Company, 2000) 
Cedars (Domino, 2003) 
 Amber (Domino, 2006) 
pietra miliare di OndaRock
disco consigliato da OndaRock

Clearlake su OndaRock
Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.