Public Service Broadcasting

Public Service Broadcasting

L'idea della Storia per inventare le storie

intervista di Stefano Macchi
Reduci dalla tournée americana che li ha visti protagonisti al SXSW di Austin, TX, i Public Service Broadcasting si sono raccontati in questa intervista per OndaRock, poco prima del loro sbarco nel Belpaese per una serie di cinque date, dal 18 al 22 marzo. Il Signor Willgoose, Esq. ci ha illustrato la sua visione delle cose, attraversando i concetti di "Information", "Education" e "Entertain", di come l'ascoltare tanta musica diversa sia la base per crearne nuova e di qualità, sul come i PBS siano entrati in contatto con l'Elfstedentocht, la pattinata sul ghiaccio più lunga del mondo, sull'importanza della Storia - con qualche anticipazione sul nuovo disco - e sui loro ascolti "italici", dagli Yuppie Flu alla Cavalleria Rusticana di Mascagni, passando per i Lush Rimbaud.

Buongiorno Mr. Willgose, Esq e Mr. Wrigglesworth, come state e dove siete ora? Spero in un posto comodo..
Siamo In Georgia nel nostro van (a noleggio), diretti da Atlanta verso Savannah dove abbiamo un concerto questa sera. In verità è abbastanza comodo, ma non quanto quello che avevamo nella West Coast; e stiamo bene, anche se Wrigglesworth si sta lamentando di un probabile raffreddore in arrivo.

Quindi, partiamo parlando di voi e non della vostra musica.. Chi siete? Cosa mi dite a proposito della vostra "EDUCATION"?
Chi siamo noi? Pensavo fosse evidente: siamo J. Willgoose, Esq. (chitarra, banjo, elettroniche) e Wrigglesworth (batteria, elettroniche). Siamo una coppia solitaria, relativamente misteriosa: così ci piace essere. L'educazione di Wriggles' è "insignificante" - conosce a fatica la minima cosa - mentre io ho diversi diploma, lauree e dottorati di ricerca. Tutto ciò è chiaramente reale (ironico, ndr).

Mi piaceva parlare dell'educazione perché credo sia importante per capire chi siete; sembrate una sorta di "professori della musica", con te - Willgoose - a suonare una serie infinita di strumenti e Wrigglesworth alla batteria. Come è cominciato il tutto? Cosa mi dici della Bbc, dei suoi programmi e del concetto di "INFORMATION"? Lasciami indovinare, non guardi molta tv, non è vero? 
(Risate) No, la guardo, la guardo! Molte persone pensano che sia bloccato nel passato, ma non lo sono affatto: guardo un sacco di roba nuova. Ci sono diversi spettacoli molto belli al momento e sono un grandissimo fan di Storyville, la serie televisiva di Bbc4.
Sull'essere professori, bè, direi che cerchiamo di somigliare allo staff della Open University, ma non saprei proprio dirti come professori di musica! Forse come professori del ridicolo..
Per quanto riguarda la scrittura della canzone non esiste un metodo predefinito. Normalmente c'è qualche idea - di solito un'idea generica rispetto a una materia specifica, per la quale parto con le ricerche, oppure un piccolo spunto musicale che posso arricchire con qualcos'altro; se il filmato arrivi prima o dopo è davvero una questione casuale: è l'idea che sta alla base ed è normalmente ciò che precede tutto. Poi succede che faccio una demo e la suono con Wriggles', che sistema la mia terribile batteria e poi ci lavoro quel che basta a casa finché non sono felice del risultato. E per la Bbc ovviamente siamo dei grandi fan, ma attualmente i nostri filmati arrivano in larga parte dalla Bfi (British Film Institute): sono una bella realtà, ci hanno aiutato e supportato molto.

Fare musica con un forte impatto visivo è qualcosa che in passato è stato utilizzato da band come i Pink Floyd, i Talking Heads, solo per citarne alcuni. In questi giorni sto leggendo "Come Funziona La Musica", il libro di David Byrne, che parla per certi versi della visione dell'arte a 360°, racchiudendo la musica, le arti visive, il teatro, la poesia. Cosa ne pensate di questo concetto? Credete che possa rientrare nel vostro di musica e di spettacolo? E come descrivereste quello di "ENTERTAIN"?
Credo sia in qualche modo legato, sebbene solo per caso. Non volevo davvero fare le cose che faccio ora, ho solo iniziato a usare i "filmini" perché mi sembrava una cosa divertente. E lo è, e lo è stata, ma il live si è evoluto gradualmente in un periodo durato diversi anni prima di arrivare allo stato in cui è in questo momento. Suppongo ci siano elementi di teatro e di poesia nei campioni che usiamo, uniti alla forza dell'audio e agli elementi visivi e che possono essere un po' troppo per le persone che vengono per la prima volta a un nostro concerto, come una sensazione di sovraccarico o qualcosa di simile!

Quando abbiamo ascoltato il vostro primo lavoro "Inform - Educate - Entertain" non c'erano solo elementi e campioni della Bbc, sembrava come se stessimo ascoltando un flusso temporale. Perché descrivere la Storia attraverso la musica? Quanto è importante la cultura per voi? State pensando a una serie di Lp in cui proporrete assaggi di Storia? Per esempio "Inform - Educate - Entertain" era riferito a programmi degli anni Trenta, ci sarà qualcosa a proposito della Seconda Guerra Mondiale oppure dell'uomo sulla Luna, l'esplosione di internet?
Usare il contesto storico per guidare un Ep o un album, in modo da fornire una narrazione, è particolarmente importante per me. Ha funzionato bene con "The War Room Ep" e poi con l'album ("Inform - Educate - Entartain", ndr) ci siamo un po' allargati e sparpagliati rispetto alle materie e gli stili. Penso che la prossima uscita, sulla quale stiamo lavorando quando non siamo in tour, sarà più vicina a "The War Room" nel modo in cui tratterà il materiale storico e nel modo in cui esso possa aiutare a guidare la storia. Penso che se fossimo una band puramente strumentale dovremmo sforzarci un po' di più per entrare in contatto con la folla e il pubblico. Quindi credo che usare il materiale che adoperiamo per iniettare un po' di storia, un pizzico di humour e dello spettacolo sia uno strumento molto importante per noi.

Nella vostra musica ho sentito prima di tutti l'influenza di Mike Oldfield e so che sarebbe riduttivo fare riferimento solo a lui: che genere di musica avete ascoltato ieri? e la scorsa settimana? e l'ultimo anno?
Bè ora nel van stiamo ascoltando Lcd Soundsystem, grande per me, per diversi motivi, in particolare per i live e tra l'altro sono una band che dimentico sempre di citare. Questa mattina stavo ascoltando un artista africano, Amadou Balake e b-side di ogni tipo. Luke Abbott, Little Dragon, Metronomy, London Is The Place For Me, Jahtari Dubbers, David Bowie, Byron Lee & The Dragonaires, Doc Watson.. tutti questi e altri in questa ultima settimana! Poi ci piace molto la musica differente: più musica buona e diversa metti nelle orecchie, più sarà buona e varia quando proverai a tirarla fuori tu stesso, io penso.

Leggevo che avete venduto 15000 copie nella prima settimana d'uscita del disco in Uk, incredibile di questi tempi. Come vedete la musica nel futuro e logicamente cosa ne pensate del fisico vs digitale in un questo mondo "Cloudify"?
Non è propriamente vero, purtroppo: abbiamo venduto intorno alle 5.000 copie nella prima settimana, che resta comunque una cosa incredibile! Vendiamo ancora molta musica in formato fisico, probabilmente più di altri e in parte è dovuto al nostro pubblico che è leggermente più anziano e quindi preferisce avere un prodotto fisico da tenere in casa; un altro motivo, spero, è che mettiamo molte idee e impegno nel creare il design e il packaging, così che le persone lo vogliano, lo posseggano e lo guardino piuttosto che tenerlo in formato digitale. Non mi è mai importato come la gente ascolti la musica, l'importante per me è che continui a supportarla. La musica non se ne andrà mai finché l'uomo camminerà su questa Terra, quindi è solo una questione di trovare un modello che funzioni per gli ascoltatori e le band e, ad essere sincero, alle aziende che finanziano le uscite delle band.

Ho ascoltato - e visto - il vostro tributo al Elfstedentocht, la manifestazione olandese famosa per essere la pattinata sul ghiacchio più lunga del mondo. Da dove è arrivata quell'idea? Riproponete qualche traccia nei vostri concerti?
Sì, ci capita di fare uno o entrambi i pezzi live per l'occasione - è sempre bello avere nuovo materiale da proporre sul set e anche da suonare sono divertenti. Tutto è nato quando siamo stati avvicinati dagli organizzatori di un festival olandese chiamato "Explore The North In Leeuwarden". E' l'arrivo della gara di Elfstedentocht e l'intera situazione è un vero evento in Olanda. Avevano qualche filmato che volevano usassimo e poi proponessimo live al loro festival: ci sembrava un'idea talmente pazza che chiaramente abbiamo detto sì, certo che lo facciamo!

Dopo gli Usa arriverete in Italia con il vostro tour: sarà un bell'assaggio del nostro paese. Cosa pensate dell'Italia? Conoscete qualcosa della musica italiana? di quella contemporanea soprattutto?
Ammetto di non conoscere molta musica contemporanea italiana. Siamo molto amici di Lush Rimbaud, che vivono ad Ancona, e penso siano forti. Mi piaceva anche una band chiamata Yuppie Flu, tanto tempo fa, ma ovviamente l'eredità musicale dell'Italia non è seconda a nessuno al mondo, specialmente nell'opera e nella musica classica. Il mio brano musicale preferito è la Cavalleria Rusticana di Mascagni - è semplicemente il più bello, toccante, triste ma allo stesso tempo edificante pezzo musicale che abbia mai sentito: voglio lo suonino al mio funerale! E in generale stiamo aspettando di venire in Italia. Amiamo il cibo e la gente e siamo stati piacevolmente colpiti dal calore ricevuto quando abbiamo suonato. Speriamo di vedere un bel pubblico e divertirci - con un po' di pizza.
Discografia
 The War Room Ep (Cargo Records, 2012)  6
Inform - Educate - Entertain (Test Card Recordings, 2013) 7
 The Race For Space (Test Card Recordings, 2015)6,5
pietra miliare di OndaRock
disco consigliato da OndaRock

Video
 Spitfire (da Inform - Educate - Entertain, 2013)
 Everest (da Inform - Educate - Entertain, 2013)
 Signal 30 (da Inform - Educate - Entertain, 2013)
Public Service Broadcasting su OndaRock
Recensioni

PUBLIC SERVICE BROADCASTING

The Race For Space

(2015 - Test Card)
Il secondo album del duo inglese è un concept sulla conquista dello spazio

PUBLIC SERVICE BROADCASTING

Inform - Educate - Entertain

(2013 - Test Card Recordings)
Il debutto collage-rock artistico concettuale che lancia la band londinese

Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.