Seam

Seam

Annegando in funeree distorsioni

intervista di Andrea Vascellari

Dopo aver messo fine al progetto Bitch Magnet, il cantante Sooyoung Park diede vita ad una band affascinante che sin dal disco d'esordio "Headsparks" ha progressivamente trascinato l'hardcore anni 80 verso i più colorati lidi della psichedelia atmosferica. Quella band si chiamava Seam, e nel web sono
stranamente pochi gli articoli a loro dedicati.
Eppure quel cantato anemico, quelle ritmiche marziali, quelle distorsioni vaporose li rendono i più

meritevoli eredi dei Codeine, laddove le alternanze tra stasi contemplative e muri chitarristici rivelano la loro affinità con i contemporanei shoegazers d'oltreoceano.
Siamo riusciti a raggiungere via e-mail il loro leader Sooyoung Park, oggi residente a Singapore (e membro dei Bored Spies), il quale ci ha concesso quest'intervista in esclusiva.

Partiamo dall'inizio: perché hai abbandonato i Bitch Magnet? E che cosa avevi in mente quando hai dato vita ai Seam?


Il progetto Bitch Magnet fin dall'inizio era stato pensato come una cosa estemporanea, quindi abbiamo fatto un paio di spettacoli, ci siamo divertiti un sacco, e abbiamo messo fine alla cosa. Siamo ancora buoni amici e mi piace stare con quei ragazzi.


Se "Headsparks" era ancora strettamente legato alla scena hardcore, con "The Problem With Me" e "Are You Driving Me Crazy?" vi siete spostati verso una forma
di rock più atmosferico...era una scelta calcolata?


Curioso, ritengo che "Headsparks" sia l'album dei Seam più pop! Penso che ogni album dei Seam abbia un'atmosfera leggermente diversa, e che "The Pace Is Glacial" sia il più dark dei quattro.


Perché dopo "The Pace Is Glacial" hai messo la parola fine sui Seam?


Siamo stati in tour per supportare l'album nel periodo 1998-2000, e alla fine del tour non abbiamo più avuto nulla di nuovo da scrivere, così siamo entrati in un lungo periodo di inattività, che alla fine ha portato la band a fermarsi del tutto. Però non era una cosa calcolata.


A mio parere "Dust And Turpentine" è la vostra migliore canzone, in quanto contiene tutte le caratteristiche fondamentali della band: chitarre indolenti,
alternanza di toni duri e morbidi, esplosioni di suoni garage. Sei d'accordo? E come definiresti la musica dei Seam?


Sai, quella canzone è anche una delle mie preferite. L'abbiamo registrata molto in fretta, in uno o due takes se non ricordo male, ma ha alcune delle percussioni e delle chitarre che prediligo di quell'album.


Quali sono i migliori album e canzone dei Seam secondo te?


Non ascolto molto i miei dischi, forse una volta ogni 4-5 anni. L'ultima volta che ho ascoltato "Are You Driving Me Crazy?" mi ricordo di aver pensato che fosse più consistente rispetto agli altri album, ma sento che gli altri album toccano picchi che a questo mancano. Questa è una domanda difficile!
Per quanto riguarda le canzoni migliori, credo che "Dust And Turpentine" stia in cima alla classifica insieme a "Granny 9X" e "Aloha Spirit".


Guardando a quello che hai fatto a distanza di 20 anni, sei soddisfatto o cambieresti qualcosa?


Probabilmente dedicherei più attenzione al processo di registrazione e mixaggio, in particolare.


Gli altri membri dei Seam erano semplicemente degli esecutori o hanno avuto un ruolo chiave nello sviluppo artistico del gruppo?


Dipende: alcuni hanno contribuito molto nella musica e nella direzione della band, mentre altri sembravano starci dentro solo per la birra e il whisky gratis.


Quando hai iniziato, nei primi anni Novanta, ci fu un movimento parallelo e contrario al grunge, centrato sui tempi rallentati e sulle atmosfere soffuse (sto pensando a Idaho, Bedhead, Codeine...). Ti sentivi parte di questa corrente all'epoca?


Le band di solito non pensano a se stesse come parte di un movimento e noi non eravamo affatto differenti. Un paio di quelle band che hai citato erano nostri amici, ma non abbiamo mai parlato del fatto che la nostra musica facesse parte di un qualche tipo di scena. Mi ricordo di aver avuto conversazioni con i Bedhead circa le lamentele del pubblico perché suonavamo canzoni tranquille, e ci autocommiseravamo per cose di questo tipo.


Ascolti quel tipo di musica oggi?


Raramente. Ultimamente sto ascoltando principalmente musica elettronica e pop coreano.


Qual è oggi la tua principale occupazione?


Costruisco software e cerco di farli apparire gradevoli.


Ci potrebbe essere una riunione di Seam in futuro?


Difficilmente.


Vuoi lasciare un messaggio ai tuoi fan?


Beh, è difficile immaginare che qualcuno là fuori ascolti ancora la nostra musica dopo così tanto tempo, ma se è così ciò mi rende davvero felice.

Discografia
 Headsparks (Homestead, 1991)6
 The Problem With Me (Touch And Go, 1993)7
Are You Driving Me Crazy? (Touch And Go, 1995)7,5
 The Pace Is Glacial (Touch And Go, 1998)6
pietra miliare di OndaRock
disco consigliato da OndaRock

Video
Sweet Pea
(da "The Problem With Me", 1993)
Bunch
(da "The Problem With Me", 1993)
Berlitz
(da "Are You Driving Me Crazy?", 1995)
Seam su OndaRock
Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.