06/10/2010

Calibro 35 + Guest Star

Auditorium RAI, Roma


di Claudio Lancia
Calibro 35 + Guest Star

Serata raccolta e memorabile quella che si è tenuta mercoledì 6 ottobre in occasione della registrazione di un concerto tenuto dai Calibro 35 presso l'Auditorium RAI di via Asiago a Roma.

Ingressi limitatissimi per lo show presentato da Gerardo Panno e Silvia Boschero, trasmesso in differita due giorni più tardi dalle frequenze dell'emittente nazionale.

Lo spettacolo è stato arricchito dalla magnetiche presenza di tre ospiti d'eccezione: Manuel Agnelli, il bassista degli Afterhours Roberto Dell'Era e Georgeanne Kalweit, nota per essere stata la voce dei Delta V, ora impegnata in una nuova esperienza artistica denominata Kalweit And The Spokes, che la vede al fianco di Leziero Rescigno (in prestito dagli Amor Fou) e Giovanni Calella.

 

I Calibro 35 si sono presentati all'evento in formazione tipo, con Enrico Gabrielli impegnato su tastiere, fiati e cori, Massimo Martellotta alla chitarra, Luca Cavina al basso, Fabio Rondanini alla batteria e Tommaso Colliva in cabina di regia.

La band ha proposto il consolidato mix di motivi ripresi da colonne sonore di film poliziotteschi anni 70 e brani autografi che rimandano allo stesso filone, così fedeli nell'approccio da rendere impossibile distinguere le cover dagli originali.

L'idea alla base dell'operazione è ammirevole in quanto l'intento dei ragazzi non consiste nella mera riproposizione di canzoni famose, bensì eseguire un'operazione di ricerca archeologica: il recupero di un inestimabile patrimonio musicale pressoché sconosciuto, che va senz'altro riscoperto e rivalutato.

Le impeccabili esecuzioni sono state intervallate da brevi interviste ai musicisti guidate dai due presentatori; i Calibro hanno così potuto disquisire sulle proprie scelte artistiche e sui progetti presenti e futuri che vedranno la band impegnata nella colona sonora della serie tv "Romanzo criminale 2", nella sonorizzazione del film "Milano odia", nella pubblicazione di un disco a quattro mani con Dell'Era, Dente e Il Genio ("Il Lato Beat Vol. I") e in una sortita negli States, che conferma i nostri come uno dei pochi fenomeni musicali da esportazione.

 

Come previsto, i momenti topici della serata sono stati quelli che hanno visto protagonisti i tre ospiti, i quali hanno corredato con le proprie voci alcuni brani proposti.

La prima guest star a salire sul palco è stato Roberto Dell'Era, cantautore che dal 2006 ricopre il ruolo di bassista negli Afterhours.

Forte della consueta verve e di un simpatico atteggiamento che rimanda a certo immaginario glam, Roberto si è confermato cantante credibile e preparato, interpretando le rivisitazioni de "L'appuntamento" (il maggiore successo di Ornella Vanoni, risalente al 1970, già presente nel disco d'esordio dei Calibro 35) e "Il beat cos'è", cover di un vecchio pezzo di Sonny Bono recentemente pubblicata nell'ambito del progetto "Il Lato Beat".

Subito dopo è stata la volta di Georgeanne Kalweit, la quale ha reinterpretato con grazia e gran classe "Tutta donna", brano che qualcuno ricorderà come hit di Lola Falana targato 1967.

 

Poi i Calibro 35 hanno dato fuoco alle polveri, snocciolando fra un ospite e l'altro il meglio dei due dischi finora pubblicati ("Calibro 35" del 2009 e "Ritornano quelli di..." del 2010), eccellendo in particolar modo sui brani più tirati, come "Eurocrime!" e "L'esecutore".

L'estro e la vivacità di Gabrielli, gli intarsi chitarristici di Martellotta, il pulsare del basso di Cavina (proprio in questi giorni esce il disco della sua avventura parallela denominata Zeus!) e la calma olimpica di Rondanini (ma che "pezza" ragazzi!) sono stati davvero un gran bel vedere.

E non dimentichiamo il momento di Manuel Agnelli: l'incontrastata icona della scena alt-rock nazionale, ha regalato alla platea la personale rilettura di "Ragazzo di strada" dei Corvi, esercizio pienamente riuscito ed applauditissimo dai presenti.

A fine spettacolo atmosfera rilassata, con i protagonisti che si sono concessi senza problemi e senza pose da star ai fan intervenuti.

Una gran bella serata, una di quelle che non si dimenticano tanto facilmente.
Setlist
  1. Milano odia: la polizia non può sparare
  2. Summertime Killer
  3. Eurocrime!
  4. L'appuntamento (con Roberto Dell'Era)
  5. Il Beat cos'è ? (con Roberto Dell'Era)
  6. Tutta Donna (con Georgenne Kalweit)
  7. Convergere in Giambellino
  8. Bouchet Funk
  9. Milano Calibro 9
  10. Italia a mano armata
  11. Un ragazzo di strada (con Manuel Agnelli)
  12. Piombo in bocca
  13. L'esecutore
  14. Il consigliori
  15. Notte in Bovisa
Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.