09/03/2012

Lo Stato Sociale

Locanda Atlantide, Roma


di Alberto Asquini
Lo Stato Sociale

Gli Stato Sociale hanno fatto il botto, ieri sera l'ho capito in maniera definitiva. Si parlava con Alberto Guidetti nel pre-concerto: 1000 copie stampate, praticamente tutte esaurite in un mese. E pensavo tra me e me che sì ok, un sacco di concerti, passaggi su Radio Deejay erano tutte cose belle. Però in fondo erano una band di nicchia.

Invece no, perché la mole impressionante di persone viste alla Locanda Atlantide (la fila, fuori!) mi ha lasciato di stucco. E perchè poi, fondamentalmente, hanno uno dei live più potenti in circolazione.

 

Partono con "Abbiamo vinto la guerra", drum machine sempre sugli scudi, bassi profondi e teatrini imbastiti lì per lì. E ti accorgi che le persone cantavano a memoria il disco, dietro di me tre ragazze che tessevano le lodi circa la figaggine del cantante. Lì ho avuto l'illuminazione. "Mi sono rotto il cazzo" e senti l'amica a fianco che sul "mi sono rotto il cazzo della critica musicale, non siete Lester Bangs" mi tira un pizzicotto.

I ragazzi hanno una botta profonda, li vedi sul palco. Saltellano, sorridono, bevono. "Sono così indie" con special guest tale Leo, anni sei/sette che col microfono più grande di lui si mette a cantare come un ossesso, ragazze che si scoprono madri in tre secondi e "oh che carino". Cuoricini a profusione.

Scorrono "Amore ai tempi dell'Ikea", "Ladro di cuori col bruco", "Pop" in un trittico da paura con annesso pogo e prima della chiusura ("Cromosomi") alt[r]i momenti di rilievo:
1. Stage diving senza folla, direttamente on the floor
2. "Quello che le donne dicono" in playback con una azzeccatissima coreografia tra il pubblico, come nemmeno Garrison ad Amici di Maria De Filippi
3. Vari teatrini dell'assurdo.

Non siete I Cani, siete dei cani.

Enormi.

 

 

Si ringrazia Flavia Eleonora Tullio per la gentile concessione della foto.

Setlist
  1. Abbiamo vinto la guerra
  2. Mi sono rotto il cazzo
  3. Sono così indie
  4. Vado al mare
  5. Pop
  6. Ladro di cuori col bruco
  7. Amore ai tempi dell'Ikea
  8. Quello che le donne dicono
  9. Cromosomi
Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.