03-05-2013

Gli Slayer in lutto: muore Jeff Hanneman

di Davide Sechi
Jeff Hanneman, chitarrista fondatore degli Slayer, una delle più celebri band thrash metal, si è spento nelle scorse ore all’età di 49 anni. Era stato colpito nel 2011 da fascite necrotizzante al braccio destro, infezione causatagli dal morso di un ragno.
Dopo svariate operazioni chirurgiche, l’axeman aveva affrontato la riabilitazione, recuperando l’uso dell’arto e la capacità di suonare, con i compagni fermi ai box che ne attendevano la guarigione.
Nelle scorse settimane la situazione si è però improvvisamente aggravata e Hanneman è spirato mentre si trovava in ospedale, non lontano dalla sua abitazione situata nel sud della California.
Le prime parole della band:
“Gli Slayer sono devastati nell’informare che il loro compagno e fratello, Jeff Hanneman, si è spento alle 11 di questa mattina vicino alla sua casa nella sud della California. Hanneman si trovava in un ospedale della zona quando è stato colpito da un blocco del fegato. … ci mancherà per sempre”.

Gli Slayer, in oltre 30 anni di carriera hanno tracciato la strada del metal più estremo, dando linfa al thrash e allo speed, grazie a dischi entrati nel mito, come “Reign In Blood” e “South Of Heaven”.

Slayer su OndaRock
Recensioni

SLAYER

Repentless

(2015 - Nuclear Blast)
L’ultima, confusa, fatica dei padrini del thrash metal

News
Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.