13-01-2015

La rinascita dei Death Cab For Cutie

di Andrea Castorrini

I Death Cab For Cutie hanno annunciato l’uscita del primo disco dopo l'addio di Chris Walla. Si chiamerà “Kintsugi” ed uscirà il 31 Marzo tramite l’etichetta Atlantic. Walla, prima di abbandonare il gruppo, ha contribuito al disco e ha ispirato il titolo. 

“Kintsugi” è una pratica giapponese che prevede la riparazione, attraverso l’uso di metalli preziosi, di oggetti in ceramica. Tale riparazione dovrebbe indicare la rinascita del gruppo. A tal proposito, Ben Gibbard ha affermato: "Cercheremo di pubblicare dei dischi all'altezza dei nostri lavori migliori”.

È possibile leggere la tracklist qui sotto.

Kintsugi:

1. No Room in Frame
2. Black Sun
3. The Ghosts of Beverly Drive
4. Little Wanderer
5. You've Haunted Me All My Life
6. Hold No Guns
7. Everything's a Ceiling
8. Good Help (Is So Hard to Find)
9. El Dorado
10. Ingénue
11. Binary Sea



Death Cab For Cutie su OndaRock
Recensioni

DEATH CAB FOR CUTIE

Thank You For Today

(2018 - Atlantic)
Il rassicurante ritorno di Ben Gibbard, sospeso tra vecchie e nuove forme-canzoni

DEATH CAB FOR CUTIE

Kintsugi

(2015 - Atlantic)
Ben Gibbard e soci tornano in pista dopo il mezzo passo falso di “Codes And Keys”

DEATH CAB FOR CUTIE

Codes And Keys

(2011 - Atlantic)
Alan Moulder affianca la band di Seattle nel suo lavoro pił commerciale

DEATH CAB FOR CUTIE

Narrow Stairs

(2008 - Atlantic)
Una delicata opera in chiaroscuro dopo il successo di "Plans"

DEATH CAB FOR CUTIE

Plans

(2005 - Atlantic)

DEATH CAB FOR CUTIE

Transatlanticism

(2003 - Barsuk)
Il grande affresco sulla perdita dell'innocenza firmato Gibbard-Walla, monumento dell'indie-rock degli ..

News
Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.