03-06-2015

XV edizione del Festival Suoni per il Popolo

di Maria Teresa Soldani

Al via anche quest’anno Suoni per il Popolo, appuntamento imperdibile della musica dal vivo a Montréal, QC.  Il festival si svolge ogni sera dal 4 al 22 giugno nelle tre venues di Boulevard Saint Laurent – La Sala Rossa, Casa del Popolo, La Vitrola – e il calendario dei concerti di questa quindicesima edizione è ancora una volta ricchissimo.

 

Nato da Mauro Pezzente (Godspeed You! Black Emperor) e Kiva Stimac (Popolo Press), fondatori anche delle tre venues di casa a Mile End, il festival è realizzato dalla Société des Arts Libres et Actuels (S.A.L.A.), organizzazione no-profit locale dedicata allo sviluppo della musica d’avanguardia e sperimentale all’interno della comunità urbana. Suoni per il Popolo presenta infatti dal 2001 un calendario denso di free jazz, musique actuelle, out world, avant folk, avant rock, noise/electronics, sound art, classica contemporanea e Maverick/Outsider music, insieme a cinema e video sperimentali.

 

In apertura quest’anno il doppio appuntamento con J Mascis, per esplorare i due volti folk e noise del grande chitarrista-cantautore di Amherst, MA: in solo elettro-acustico (5 giugno, La Sala Rossa) e col progetto Heavy Blanket, insieme ad alcuni membri dei Godspeed You! Black Emperor (6 giugno, La Vitrola).

Si prosegue con i live di alcuni artisti di area jazz della Constellation Records recentemente usciti con due splendidi dischi: Matana Roberts, la cui apertura è affidata al sassofono in solo di Jason Sharp (7 giugno, Casa del Popolo), Colin Stetson e Sarah Neufeld, con l’apertura di Ryan Sawyer, ex-batterista degli At The Drive In e collaboratore di molti musicisti, tra cui Stetson e Thurston Moore (10 giugno, La Sala Rossa). Matana Roberts sarà anche protagonista del workshop gratuito "Improvisation, Community and New York City" sabato 6 giugno alle 15 a La Sala Rossa.

La violinista e cantante Jessica Moss dei Silver Mt. Zion, a lavoro sul suo disco solista, suonerà invece coi Big Brave, band dalle sonorità noise/slow-core rivelazione della scena locale dell’anno scorso - in uscita con un nuovo disco per Southern Lord Recordings, a cui la Moss ha collaborato – e con i Christ, altra band locale ambient/slow-core in uscita con “Tower”  (8 giugno, Casa del Popolo).

Una serata in parternariato con CKUT e Constellation Records vedrà protagonisti il duo experimental rock Last Ex (Simon Trottier e Olivier Fairfield di Timber Timbre, Fet.Nat, H. De Heutz) con Hiss Tracts (Dave Bryant dei Godspeed You! Black Emperor e Kevin Doria dei Growing) e il chitarrista Tashi Dorji (19 giugno, La Sala Rossa).

Ci saranno anche l’electro rock di Zola Jesus (16 giugno, La Sala Rossa) e il folk etereo di Marissa Nadler (17 giugno, La Vitrola), così come il jazz/punk degli storici Ex (22 giugno, La Sala Rossa).

 

E ci sarà molto altro: il free jazz di Jooklo Duo con il punk di Shining Wizard (6 giugno, Casa del Popolo), l’industrial di Sophia e Karjalan Sissit (12 giugno, La Vitrola), l’ensemble Wrekmeister Harmonies del chitarrista JR Robinson (13 giugno, Casa Del Popolo), i drones e il noise elettronico di Work/Death, Blankets, Sexy Pharmacists, LWA, Lowebrau e Buffalo MRI (15 giugno, La Vitrola), il jazz in duo batteria-sassofono di Chris Corsano e Mette Rassmuss (16 giugno, Casa del Popolo), in solo dei sassofoni di Ken Vandermark e Nonoko Yoshida (19 giugno, Casa del Popolo) e in ensemble di Paal Nilssen Love Large Unit (21 giugno, La Sala Rossa).

 

Tra gli eventi off di Suoni per il Popolo segnalo il 7 luglio a La Sala Rossa il live di Xylouris White, intenso incontro musicale tra  il liuto del greco Georges Xylouris e la batteria dell’australiano Jim White dei Dirty Three (il loro disco “Goats” è stata una delle migliori sorprese del 2014).

 

Per il programma completo: suoniperilpopolo.org

 

 

Alcuni highlights delle ultime edizioni di Suoni per il Popolo:

2014: Low, Swans + Xiu Xiu, tUnE-yArDs, Fuck Buttons, Notwist, Ben Frost, Ought

2013: Lee Ranaldo & Steve Shelley, Jonathan Richman, Oso Blanco, Rhys Chatham & Oneida

2012: Mark Ribot, Voivod, Grouper, William Parker Orchestra, 200 Years con Ben Chasny (Six Organs of Admittance)

2011: Keiji Haino, the Thing con Joe McPhee, Eric Chenaux, Farmers By Nature

2010: Globe Unity Orchestra, Emeralds, Radian, William Basinski, Grimes, Joseph Van Wissem, Julia Kent

2009: TV on the Radio, Jay Reatard, Pink Mountaintops, Tim Hecker, Isis, Six Organs of Admittance, Martin Schmidt (Matmos)



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.