06-07-2018

Motta vince la Targa Tenco per "Vivere o morire"

di Redazione OndaRock
Motta, Mirkoeilcane, Giuseppe Anastasi, Fabio Cinti, Francesca Incudine e l’album A Progetto “Voci Per La Liberta’ – Una Canzone Per Amnesty” sono i vincitori delle Targhe Tenco 2018, il riconoscimento assegnato dal 1984 ai migliori dischi italiani di canzone d’autore usciti nel corso dell’anno trascorso.

Gli artisti e i progetti discografici sono stati votati dalla più ampia giuria in Italia composta da giornalisti e critici musicali.

Francesco Motta con l’album “Vivere O Morire” (etichetta Woodworm/Sugar) si aggiudica la Targa Tenco per il Disco in assoluto. Gli altri finalisti erano, in ordine alfabetico, Filippo Andreani (“Il secondo tempo”); Alessio Bonomo (“La musica non esiste”); Ermal Meta (“Non abbiamo armi”); Mirkoeilcane (“Secondo me”); Zen Circus (“Il fuoco in una stanza”).

Mirkoeilcane con la canzone "Stiamo tutti bene" (etichetta Fenix Entertainment) è il vincitore della Targa per la Miglior Canzone, che va agli autori dei brani e non agli interpreti. A contendersi il primo posto: Ginevra Di Marco ("Ninna nanna in fondo al mare"); Alessio Lega ("Ambaradan"); Motta ("Mi parli di te"); Motta ("Vivere o morire"); Zen Circus ("Catene"); Zen Circus ("Il fuoco in una stanza"); Agnese Valle/Pino Marino ("Come la punta del mio dito").

Per la sezione Opera Prima la vittoria è andata a Giuseppe Anastasi con “Canzoni Ravvicinate Del Vecchio Tipo” (etichetta GiuroUniversal Music/Artist First). Facevano parte delle nomination: Francesco Anselmo (“Il gioco della sorte”); Dunk (“Dunk”); Andrea Poggio (“Controluce”); Paola Rossato (“Facile”).

Per la targa Miglior album in dialetto, la più votata è stata Francesca Incudine con “Tarakè” (etichettaIsola Tobia Label). Gli altri candidati erano: La Maschera (“ParcoSofia”); Peppe Lanzetta (“Non canto, non vedo, non sento”); Elena Ledda (“Làntias”); Otello Profazio (“La storia”).

Fabio Cinti Con “La Voce Del Padrone - Un Adattamento Gentile” (etichettaPrivate Stanze) è risultato il più apprezzato per la categoria Interpreti di canzoni non proprie. Tra i finalisti: Patrizia Cirulli (“Sanremo d'Autore”); Corsi / Alloisio (“Luigi”); Grazia Di Michele (“Folli Voli”); Marco Rovelli (“Bella una serpe con le spoglie d'oro”).

Per la nuova Targa Tenco Album collettivo a progetto ha ottenuto maggiori consensi “Voci Per La Libertà - Una Canzone Per Amnesty”. Gli altri progetti finalisti erano: “Ama chi ti ama”; “Cantautori per Amatrice”; “Ko computer”; “La bellezza riunita”.

Tutte le informazioni sulle Targhe Tenco si possono trovare all’indirizzo: www.clubtenco.it



Motta su OndaRock
Recensioni

MOTTA

Vivere o morire

(2018 - Woodworm / Sugar)
L'atteso ritorno del cantautore toscano (ma romano d'adozione), a due anni dal celebrato debutto

MOTTA

La fine dei vent'anni

(2016 - Woodworm)
Centro pieno per l'ex-Criminal Jokers al suo esordio solista prodotto da Riccardo Sinigallia

News
Live Report
Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.