13-09-2018

Addio a Johnny Strike dei Crime

di Massimiliano Speri
Il punk perde un'altra leggenda: Johnny Strike, frontman dei Crime, si è spento il 10 settembre a settant'anni dopo una lunga battaglia contro il cancro.

Al secolo Gary John Bassett, originario della Pennsylvania, Strike fondò i Crime a San Francisco nel 1976. Quell'anno uscì il loro primo singolo "Hot Wire My Heart", considerato un classico assoluto del punk rock e reso celebre dalla cover che ne fecero i Sonic Youth su "Sister". Il gruppo si costruì una solida reputazione grazie al sound aggressivo, i testi oltraggiosi e l'abitudine di esibirsi indossando divise della polizia locale. Rimase celebre in particolare un loro concerto del 1979 nel carcere di San Quintino, in cui suonarono per i detenuti vestiti con delle perfette repliche delle uniformi dei secondini. Si sciolsero nel 1980, per poi tornare attivi principalmente dal vivo a partire dal 2005, quando furono invitati a Roma per suonare al festival "Road To Ruins". Pur non riuscendo mai a confezionare un Lp vero e proprio (destino comune a molte formazioni simili dell'epoca), i Crime sono stati una band estremamente influente e in anticipo sui tempi, al punto da essere spesso annoverati come esempio di proto-hardcore. Strike è stato inoltre attivo come scrittore, soprattutto di racconti.



Crime su OndaRock
Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.