29-09-2018

Addio a Marty Balin dei Jefferson Airplane

di Massimiliano Speri
Marty Balin, voce e membro fondatore dei Jefferson Airplane, si è spento il 27 settembre in Florida per cause non rese note. Aveva 76 anni.

Martyn Jerel Buchwald era nato a Cincinnati, nell'Ohio. Dotato di una voce potente e versatile, si affacciò nel mondo musicale nel 1962. Dopo il fallimento della propria carriera solista, ispirato dal successo del folk-rock di Byrds e Simon & Garfunkel, si trasferì a San Francisco dove acquistò il club Matrix, mettendosi alla ricerca di possibili membri per una house band: nacque così la prima formazione dei Jefferson Airplane, che esordirono dal vivo proprio al Matrix nell'agosto del '65 e su disco l'anno seguente con "Jefferson Airplane Takes Off". Oltre ad essere la principale voce maschile della band, Balin ne ha rappresentato l'anima più folk e legata alle radici, ben esemplificata da sue composizioni come "Today" e "Comin' Back To Me". Lasciò il gruppo nel 1971, per poi riunirsi quattro anni dopo con Paul Kantner nel progetto Jefferson Starship, abbandonato definitivamente nel 1978. Nell'81 pubblicò un suo album omonimo di grande successo che aprì la strada per la sua affermazione individuale, fruttata altri 11 lavori (l'ultimo, "The Greatest Love", è del 2016).



Jefferson Airplane su OndaRock
Recensioni

JEFFERSON AIRPLANE

Volunteers

(1969 - Rca)
I voli psichedelici di Grace Slick e compagni in uno dei manifesti del rock californiano dei Sixties

JEFFERSON AIRPLANE

After Bathing At Baxter's

(1967 - Rca)
I padrini dell'acid-rock californiano in una delle loro opere fondamentali

News
Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.