24-03-2020

Addio a Manu Dibango, ambasciatore del sassofono afro

di Massimiliano Speri
Addio a Manu Dibango, ambasciatore del sassofono afro Manu Dibango, leggendario sassofonista camerunense da tempo ricollocato in Francia, ci ha lasciati all'età di 86 anni dopo aver contratto il COVID-19.

Tra i grandi profeti della contaminazione tra tradizioni africane e innovazioni occidentali, "Papy Groove" ha sensibilmente contribuito a porre sulle mappe musicali il proprio paese, conquistando il mondo con la sua contagiosa miscela di afrobeat, funk e jazz. Il suo brano più noto è l'irresistibile "Soul Makossa", incisa nel 1972 e oggetto di infiniti campionamenti (Public Enemy, Jay-Z, Kanye West, tra gli altri) quando non smascherati plagi (la celebre causa che l'artista vinse contro Michael Jackson, reo di averne adattato il ritornello su "Wanna Be Startin' Something"). Nel corso della sua lunga carriera ha collaborato con Fela Kuti, Herbie Hancock, Peter Gabriel, Bill Laswell e tantissimi altri. Il suo ultimo album, "Balade En Saxo", risale al 2013.



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.