Royksopp

Melody A.M.

2001 (Astralwerks / Extra Label) | synth-pop

I Royksopp sono un giovane duo originario di Tromso, Norvegia, la cittadina del Circolo polare artico che ha già portato alla ribalta i Bel Canto e i Biosphere, maestri del pop atmosferico. "Melody A.M.", l'album d'esordio di questa sorprendente band norvegese, è un mix di suoni trasversali e manipolati, in bilico tra sinuosi ritmi dance e suadenti atmosfere da lounge music. Dal "chill-out" di "Royksopp's Night Out" agli sprezzi jazz di "She's So", dalle melodie accattivanti di "Eple" e "Remind Me" fino al suggestivo trip-hop di "Sparks", si scorre un campionario di sonorità intriganti e sofisticate, che denotano una peculiare propensione per la manipolazione e per l'elettronica più suadente.

La formula dei Royksopp è una miscela di suoni incredibilmente attuali, quasi una colonna sonora del nuovo secolo: gelide brezze elettroniche, giochi melodici, pulsazioni trip-hop, atmosfere jazzate. Il tutto sorretto da un'anima funk, seppur trapiantata in un'ambientazione tipicamente nordica. E proprio l'equilibrio tra suoni "caldi" e "freddi" è una delle peculiarità dei Royksopp. "Con un po' di presunzione, direi che le nostre radici sono nell'ambient music - raccontano - Crescendo, abbiamo virato verso suoni 'house'. Più basso e batteria, insomma...".

Oltre all'elettronica d'avanguardia di Kraftwerk e Brian Eno, la loro musica - come loro stessi ammettono - combina le armonie filmiche, Erik Satie e le melodie di Francis Lai (un produttore di film porno) con il calore dell'analogico anni 70, la pomposità degli '80 e la programmazione. E non mancano sample curiosi, come in "So Easy", in cui è stata utilizzata la linea melodica e alcuni frammenti di una canzone appartenente a una band svedese di easy listening degli anni Sessanta, nonché sprazzi di Bacharach.

Ancora una conferma, insomma, sul fatto che la scena scandinava sia uno dei laboratori più prolifici (e sottovalutati) del panorama musicale degli ultimi dieci anni.

(25/10/2006)



  • Tracklist
  1. So Easy
  2. Eple
  3. Sparks
  4. In Space
  5. Poor Leno
  6. A Higher Place
  7. Röyksopp's Night Out
  8. Remind Me
  9. She's So
  10. 40 Years Back/Come
Röyksopp & Robyn su OndaRock
Recensioni

RöYKSOPP & ROBYN

Do It Again

(2014 - Dog Tryumph)
Due nomi noti e un mini-album elettronico per risollevare le sorti della Scandinavia

RöYKSOPP

The Inevitable End

(2014 - Dog Triumph)
Quinta fatica in studio per i due norvegesi dopo il sodalizio con la svedese Robyn

RöYKSOPP

Senior

(2010 - Wall Of Sound)
Il "dark side" del duo norvegese nel sequel di "Junior"

RöYKSOPP

Junior

(2009 - Astralwerks)
Un suono ancor più europeo e radio friendly per l'atteso terzo album del duo norvegese ..

RöYKSOPP

The Understanding

(2005 - Astralwerks)
Il disco estivo che immortala in dodici momenti gli alchemici chiaroscuri di foto marittime ritoccate ..

Royksopp on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.