Aesop Rock

Bazooka Tooth

2003 (Definitive Jux) | hip-hop

Corre l'autunno dell'anno di grazia 2001, segnato dalle agghiaccianti immagini provenienti da New York City. Per fortuna dalla Grande Mela giungono nel Vecchio Continente anche segnali (suoni) davvero più confortanti, quelli che inaugurano la nuova stagione dell'indie-rap, nuovamente cosciente da un punto di vista socio-politico. Non solo parole ovviamente: i nuovi avanguardisti sono maturi anche dal punto di vista tecnico, conducono un'approfondita ricerca nella confezione dei tappeti sonori che li porta a frequentare territori prossimi all'elettronica come al rock.

Teste di ponte del nuovo hip hop intelligente le labels Anticon (da San Francisco, premiata famiglia di bianchi sperimentatori elettronici) e la nuovayorchese Def Jux, di proprietà del lungimirante El – P (già componente dell'innovativo trio delle meraviglie chiamato Company Flow, precursore riconosciuto della nouvelle vague). Quest'ultima etichetta ha distillato nelle ultime stagioni un rap saggio e musicalmente efficace, regalando diversi classici. Tra questi spicca indubbiamente l'album "Labor Days" di Ian Bavitz, Uomo di Long Island meglio conosciuto come Aesop Rock, uno dei primi alfieri della scuderia statunitense. Il nostro è Mc talentuoso, dalla voce rauca e assolutamente particolare, dotato di un flow articolato e inimitabile, dalle liriche stratificate ed estremamente lavorate.

Ogni autunno Mr Bavitz lancia al mondo i suoi messaggi, contenuti quest'anno nel nuovo disco "Bazooka Tooth", lavoro caratterizzato dagli ingredienti sopra descritti. Musicalmente l'artista risulta particolarmente eterogeneo (come peraltro già accaduto nei precedenti episodi), evocando sensazioni dal sapore sempre particolare, siano esse vagamente orientali o marcatamente tecno-algide.
La produzione della nuova opera è saldamente nelle mani dello stesso Aesop Rock, che solo qua e là si affida ai compagni di etichetta, nella fattispecie El – P e Blockhead; idem come sopra per quanto riguarda gli ospiti vocali di Bazooka Tooh, rari ma prestigiosi, come i Cannibal Ox.

Spiccano tra le 15 tracce l'esotica "N.Y. Electric", una sorta di lunga riflessione sulle conseguenze psicologiche dell'undici settembre duemilauno, l'ipnotica "We're Famous" (dove il nostro alterna le rime a quelle del boss di casa Def Jux) e la laconica "Babies With Gun".

Consigliatissimo a chiunque sia stremato dall'estenuante pletora di personaggi responsabili di quella fuffa commerciale chiamata "gangsta rap"…

(25/10/2006)

  • Tracklist

1 Bazooka Tooth
2 NY Electric
3 Easy
4 No Jumper Cables
5 Limelighter
6 Super Fluke
7 Cook It Up
8 Freeze
9 We're Famous
10 Babies With Guns
11 The Greatest Pac-Man Victory Ever
12 Frijoles
13 11:35
14 Kill The Messenger
15 Mars Attacks

Aesop Rock su OndaRock
Recensioni

AESOP ROCK

None Shall Pass

(2007 - Definitive Jux)
L'album più completo del rapper e beatmaker statunitense

News
Aesop Rock on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.