Hot Gossip

Angles

2006 (Ghost) | post-punk

Gli Hot Gossip sono un neonato trio milanese (Giulio Calvino, ex-Candies, Luca Fontaneto e Nicola Zenone) al primo lp. La loro proposta è costituita da una serie di schegge abrasive, che scorrono veloci e violente, pur senza rinunciare a tenere una linea comunque melodica ed un'attitudine da dancefloor (incrociando, in qualche momento, Brainiac e Strokes), post-punk più che punk.

"Angles" raccoglie tredici colpi, ognuno, aldilà dell'aspetto volutamente grezzo, curato e diverso dall'altro. Se, però, le trovate possono salvare o nobilitare qualche brano, l'essenziale per il power-trio è indovinare ritmo e melodia. Dopo una breve e rumorosa (nonchè poco significativa se non per la sua programmaticità) "Intro", si parte con uno dei brani più interessanti, "Five". Colpi di batteria, basso bello tosto e pulsazioni di tastiere accompagnano il canto e gli squilli di chitarra: il tutto si apre in un bel muro, con un gran del lavoro sui piatti e finale a sorpresa.

Si prosegue con "Do It", una sparata molto più prevedibile, a squarciagola e ritmo veloce, che non lascia traccia. Al contrario "Real Mess", pur senza incantare, trova un giro piacevole su batteria in movimento e "Mother Says" perpetua nelle danze, col suo passo sbilenco e voce filtrata. La sorpresa è però "John Rowland", seconda vetta, la cui andatura saltellata subisce l'intrusione di una deliziosa impennata di synth a centro pezzo. Nulla eccelle, ma si passano momenti divertenti senza star troppo a pensare, e lo conferma la settima traccia, "(Things Happen) on a Tuesday", con i suoi stupidi coretti e le chitarre grattugiate in sottofondo.

Nella seconda metà la formula continua a subire lievi modifiche, ma a calare è la qualità. Non prendono quel brano più marcatamente pop ("Before Tonight"), nè quella versione garage degli Oasis che imitano i Beatles ("La Mort"), nè il robotico punk-funk a tinte dark con tanto di vocoder ("Haarp"). Vien però fuori il terzo brano riuscito della raccolta, il singolo "Stab City", punk melodico semplice e rapido, immediato e piacevole.

Nonostante l'impegno, esordio non pienamente convincente per gli Hot Gossip. Il loro "Angles" trova un buon suono spigoloso ma, semplicemente, non è seguito da pezzi all'altezza. Un disco che suona a tratti divertente, ma che non porta reali motivazioni di ascolto. Probabile che la band regali il meglio dal vivo.

(01/06/2006)

  • Tracklist
  1. Intro
  2. Five
  3. Do It
  4. Real Mess
  5. Mother Says
  6. John Rowland
  7. (Things Happen) On A Tuesday
  8. Same Old
  9. Before Tonight
  10. La Mort
  11. No Party
  12. Stab City
  13. Haarp
Hot Gossip su OndaRock
Recensioni

HOT GOSSIP

You Look Faster When You Are Young

(2009 - Ghost Records)
Il trasformismo post-punk del terzetto di Varese

Hot Gossip on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.