Carl Craig

Sessions

2008 (!K7) | techno

Prima di tutto, cerchiamo di spiegarvi cos’è questo doppio cd, ma con una premessa d’obbligo: capirlo è stato difficile anche per noi, e restano ancora dei lati oscuri. Allora, vediamo un po’ cosa abbiamo qua... Questo non è un best né un dj set. Non è nemmeno una raccolta di remix. No, neanche di inediti.
In pratica si tratta di due mix realizzati da Carl Craig pescando esclusivamente nell’oceano dei pezzi in cui ha messo lo zampino (o in cui ha fatto tutto lui). Ecco quindi, fusi fra loro, grandi classici incisi con diversi pseudonimi in vecchie e nuove versioni, ma anche molti splendidi remix recenti e qualche inedito.

Nello sticker che troviamo sul cellophan del cd leggiamo che si tratta di “oltre due ore dei migliori momenti di Carl Craig come produttore e remixer”. Chi ha compiuto le scelte non è dato saperlo, anche se presumibilmente dovrebbe essere stato Carl Craig stesso. Certo è, però, che il senso dell’operazione sfugge. Non si tratta certo di una raccolta imperdibile e in qualche modo “definitiva” come quelle, tanto per restare in ambito techno, dedicate ai tre di Belleville apparse nel corso degli anni.

Ovviamente l’aspetto peggiore è il fatto che “Sessions” non sia una vera raccolta, ma una sorta di dj set retrospettivo. E quindi i pezzi sono stralci parziali, anche se spesso hanno il tempo di respirare. A questo difetto rimedia parzialmente la versione in vendita per il download. Gli mp3, infatti, non sono mixati, e le tracce sono complete. Cambia anche la tracklist, potenziata con un po' di bonus.

Tanti i remix inediti, ma le diciture fra parentesi confondono le acque, facendo presumere che siano nuovi anche quelli usciti magari da un paio di anni. Fra questi, menzione d’onore almeno per quello di “Relevee” di Delia Gonzalez & Gavin Russom, posto in chiusura della prima sessione, che arriva a toccare profondità abissali. Fra gli editi si segnala soprattutto il lavoro sui Junior Boys, nominato ai Grammy: per una volta ci hanno visto giusto.
Ed è probabilmente inutile spendere ulteriori parole su superclassici come “Throw” e “Bug In The Bass Bin”, tirati a lucido per l’occasione. E, vera rarità per una retrospettiva di un artista elettronico e ancor più per un mix-album, troviamo anche una traccia live: è una “At Les” registrata dal vivo nel 2006 al Centro Pompidou di Parigi (allora sapeva cosa diceva, quando una decina di anni prima parlava di “revolutionary art”!).
Infine, fa piacere ritrovare vecchi alter ego come Psyche e 69, quest’ultimo presente anche con un inedito, addirittura: roba per veri gourmet, oltre che un altro gradito tuffo nell’eroico passato del nostro.

Certo, insieme a questo bendiddio restano i difetti di cui abbiamo parlato in questa recensione. Come valutiamo, allora? Be’, diciamo così: 5 alla fumosità del progetto e alla sua realizzazione, 8 ai pezzi scelti, 4 al fatto che siano mixati. Ma i pezzi contano molto più di tutto il resto.

(03/04/2008)

  • Tracklist

Session 01: 

  1. Directions – Busted Trees (Carl Craig ‘Sessions’ Remix)
  2. Junior Boys – Like A Child (Carl Craig Remix)
  3. Rhythm & Sound – Poor People Must Work (Carl Craig Remix)
  4. Chez Damier – Help Myself (Reconstructed By Carl Craig)
  5. Paperclip People – Throw (Unreleased Version)
  6. Beanfield – Tides (Carl Craig ‘Sessions’ Remix)
  7. Paperclip People – Clear And Present (Original Version)
  8. Theo Parrish – Falling Up (Carl Craig Remix)
  9. Paperclip People – Oscillator (Original Version)
  10. Psyche – From Beyond (Original Version)
  11. Francesco Tristano – The Melody (Carl Craig Remix)
  12. Delia Gonzalez & Gavin Russom – Relevee (Carl Craig ‘Sessions’ Remix)

 

Session 02:

  1. Carl Craig – Angel (Japanese Mix)
  2. 69 – Rushed (Original Version)
  3. Faze Action – In The Trees (Unreleased Carl Craig Remix)
  4. X-Press 2 – Kill 100 (Carl Craig ‘Sessions’ Remix)
  5. Tres Demented – Brainfreeze (Carl Craig ‘Sessions’ Remix)
  6. Tres Demented – Demented (Or Just Crazy) (Original Version)
  7. 69 – Psychobeat (Unreleased)
  8. Carl Craig – Futurelovetheme (Carl Craig ‘Sessions’ Remix)
  9. Carl Craig – Sandstorms (Original Version)
  10. Carl Craig – At Les (Live In Paris)
  11. Innerzone Orchestra – Bug In The Bass Bin (Carl Craig ‘Sessions’ Remix)

Carl Craig on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.