The Trash Can Sinatras

In The Music

2009 (Lo-five) | alt-pop

Da gruppo di belle speranze nel 1987 a ingombrante e superfluo combo per i nuovi proprietari della loro label Go-disc nove anni dopo: ecco, in sintesi, il percorso del gruppo scozzese, che nonostante un discreto successo ("To Sir With Love") si muove nell'ombra del music business, raccogliendo consensi in Giappone con un brano di Randy Newman e poi nel 2004 sorprende pubblico e critica con il perfetto "Weightlifting".
Pop di scuola scozzese, devoto tanto ai Prefab Sprout che agli Aztec Camera, ripulito dagli eccessi dei gruppi british e gradevolmente ispirato dal cantautorato americano, per una band formata da ottimi musicisti e un bravo vocalist (fratello di Eddi Reader) che riesce nella difficile impresa di evitare la noia in un genere (il pop scozzese) spesso al confine del melenso.
Dopo "Weightlifting", ora il gruppo realizza un altro eccellente album, confermandosi erede della miglior tradizione pop scozzese. Le canzoni sono ricche di splendide costruzioni chitarristiche, John Douglas crea una serie di armonie fluide, ricche di beat e swing sulla scia di Johnny Marr, la voce di Francis Reader sottolinea le emozioni senza distendersi sulle note, ma facendole vibrare e danzare con agilità.

Il singolo "People" apre con contagiosa freschezza, quasi una versione acustica dei primi Depeche Mode con un riff tanto semplice quanto efficace, vero pop. Ogni brano denota cura e attenzione, gli arrangiamenti sono costruiti per offrire sfumature gradevoli a ogni ascolto. Tante le perle dell'album: la prima è la notevole "The Engine", ballata con sonorità più americane, con tocchi di organo vintage e profumi di moderno country alla Wilco, e notevole è anche "Oranges And Apples" - costruita su un delizioso mid-tempo - che rende omaggio a Syd Barrett sfiorando sonorità da prima psichedelia pop (il gruppo ha donato tutti i proventi all'associazione per le malattie mentali fondata proprio in onore dell'ex-Pink Floyd).
Stupisce e convince la partecipazione di Carly Simon in "Should I Pray?". Elegante e raffinata, la canzone mantiene il tracciato melodico e mai zuccheroso che caratterizza tutto l'album, mentre "Morning Star" eleva lo standard compositivo con il suo coinvolgente pop-soul dai suoni sixties e con uno dei migliori assolo di chitarra di John Douglas; alla title track "In The Music" è affidato il compito di richiamare le sonorità e l'atmosfera del precedente "Weightlfting" con ritmi morbidi e armonie briose.
"Easy On The Eye", episodio più marcatamente brit-pop insieme a "Prison", riporta il suono ai primi album del gruppo, pur non raggiungendo i vertici di canzoni come "Obscurity Knocks" o "Orange Feel".

Tutto l'album è permeato da un'ispirazione pop nobile: Smiths, Byrds, Todd Rundgren ma anche Josef K e Boo Radleys. Ecco i punti di riferimento per il miglior gruppo pop scozzese sopravvissuto alla strage del post-rock.
"I Just Don't Know How" chiude senza malinconia un album destinato a rappresentare un'icona per gli amanti del gruppo. Da segnalare una edizione limitata offerta solo ai primi acquirenti on-line del disco, che oltre a un ricco e robusto packaging con scatola rigida e libretto di 50 pagine, offre alcuni brani in più, due delicate e romantiche ballad: leggera predilezione per "I Can't Stand Tomorrow", che ostenta uno dei migliori testi dell'album.

"In The Music" è un'eccellente conferma del talento dei Trash Can Sinatras, e sono convinto che se gli Smiths fossero ancora insieme, suonerebbero come i loro devoti eredi made in Scotland: in vent'anni, solo cinque album ma nessun passo falso. L'arte della pop-music ha nel gruppo scozzese uno dei suoi più nobili e coerenti rappresentanti.

(14/08/2009)



  • Tracklist
1. People
2. Easy On The Eye
3. In The Music
4. I Hung My Harp Upon The Willows
5. Prisons
6. Should I Pray (feat. Carly Simon)
7. Morning Star
8. Oranges and Apples
9. The Engine
10. I Wish You'd Met Her
11. I Can't Stand Tomorrow (only on limited edition)
12. I Just Don't Know How (only on limited edition)
The Trash Can Sinatras on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.