Aidan Baker

Liminoid / Lifeforms

2010 (Alien8) | modern classical, sperimentale, ambient-drone

Registrato dal vivo nell’ottobre del 2008, durante l’X-Avant Festival di Toronto, “Liminoid/Lifeforms” mostra il lato più sinfonico e “corale” della musica del canadese Aidan Baker, qui con otto strumentisti a sua disposizione, suddivisi tra chitarre elettriche, percussioni, violoncello e violini.
Il respiro classicheggiante dell’operazione è mediato, nelle quattro parti di “Liminoid”, da una sfuggente impronta post-rock, in un disegno narrativo conteso tra stati di assoluta ipnosi “liminale” (“Part I”: il buio che striscia dentro le sue stesse viscere; feritoie che lasciano intravedere briciole di luce; il violoncello che sembra accarezzarne l’invisibile consistenza, mentre i piatti ne sfrondano la cima instabile), marce percussive (“Part II”), romantiche apnee “aeree”, fino alla gloriosa ultima parte. Qui, la voce di Clara Engel si aggira spaurita mentre gli archi scricchiolano sullo sfondo, prima che monti un frastuono degno di una Carla Bozulich in preda a spasmi cacofonici. Una progressione jazz-rock porta a termine l’operazione.
Quanto a “Lifeforms”, si tratta di una composizione commissionata nel 2003 dal Penderecki Quartet. Suddivisa tra momenti strutturati e altri del tutto improvvisati, questa mezz’ora scarsa di musica si divide tra un crescendo sinfonico dagli accenti malinconici, stasi cosmiche e paesaggi cameristici.
Da ascoltare in penombra. 

(24/12/2010)

  • Tracklist
1. Liminoid (Part I)
2. Liminoid (Part II)
3. Liminoid (Part III)
4. Liminoid (Part IV)
5. Lifeforms
Aidan Baker su OndaRock
Recensioni

AIDAN BAKER

The Sea Swells A Bit (ristampa)

(2015 - Ici d'Ailleurs / Mind Travels)
Ristampa per uno dei momenti più alti della carriera di Baker

AIDAN BAKER

Aneira

(2013 - Glacial Movements)
Il chitarrista e sperimentatore contamina la sua ambient con rimostranze industriali

AIDAN BAKER

Already Drowning

(2013 - Gizeh)
Otto muse prestano le proprie voci per il nuovo concept dell'infaticabile artista canadese

AIDAN BAKER

Green & Cold

(2007 - Gears of Sand Recordings)

Shoegaze "mentale" e psichedelia nel nuovo disco del canadese

AIDAN BAKER

Dog Fox Gone To Ground

(2006 - Afe Records)

Un'ambient-drone pacificata e ricca di sfumature infinitesimali

Aidan Baker on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.