Isobel Campbell & Mark Lanegan

Hawk

2010 (Vanguard) | songwriter, folk

E terza puntata fu.
Come si poteva pronosticare e rispettando una cadenza biennale, torna la coppia Isobel Campbell-Mark Lanegan, il cui sodalizio, ormai rodato dopo "Ballads Of The Broken Sea" del 2006 e "Sunday At The Devil Dirt" del 2008, continua a dare buoni frutti giocando sulle peculiarità dei due protagonisti, la vocalità angelica dell'inglesina e quella tenebrosa del songwriter americano.

Come detto, le dinamiche vocali del duo ormai sono più che sperimentate e viaggiano in sicurezza con un feeling invidiabile, sia che si tratti delle asperità folk-blues proprie dell'ex-Screaming Trees ("You Won't Let Me Down Again") sia in ballate desert-country ("Snake Song", cover di Townes Van Zandt).
Lo stile viene suddiviso quasi scientemente, da una parte languide sensualità che potrebbero essere outtake di "I'll Take Care Of You" ("Come Undone"), dall'altra spensieratezze folk-pop più vicine al repertorio dell'ex-Belle And Sebastian ("Time Of The Season").

Ciò che più pare funzionare di questo "Hawk" è proprio come questa poliedricità di stili non mini affatto la resa del duetto tra gli interpreti, Lanegan non è stato mai così leggero come nella sopra menzionata "Time Of The Season" mentre la Campbell prova a essere più "sporca" in canzoni come "You Won't Let Me Down Again" o nel rockabilly "Get Behind Me", anche se poi si concede due canzoni in solitaria, la sospesa e sospirata "Sunrise" e "To Hell And Back Again".
L'inglesina cambia anche partner, duettando con Willy Mason nell'ottima cover di "No Place To Fall" (ancora Van Zandt), corale e squisita come le migliori ballad di Bonnie 'Prince' Billy, e nel dolce country "Cool Water".

Ci sono anche cadute di tono, l'iniziale, noiosa "We Die And See Beauty Reign", l'Irish-folk "Eyes Of Green" o i cori gospel di "Lately", ma comunque "Hawk" rimane un passo in avanti; seppur non sostanziale sotto il profilo compositivo ma sicuramente incisivo per quanto riguarda la qualità dell'amalgama tra i due interpreti, che non ha più le (seppur minime) incertezze che incrinavano le uscite precedenti.

(03/02/2011)

  • Tracklist
  1. We Die And See Beauty Reign
  2. You Won't Let Me Down Again
  3. Snake Song
  4. Come Undone
  5. No Place To Fall
  6. Get Behind Me
  7. Time Of The Season
  8. Hawk
  9. Sunrise
  10. To Hell & Back Again
  11. Cool Water
  12. Eyes Of Green
  13. Lately
Isobel Campbell & Mark Lanegan su OndaRock
Recensioni

ISOBEL CAMPBELL & MARK LANEGAN

Sunday At Devil Dirt

(2008 - V2)

Torna la strana coppia, ed è ancora scontro tra angeli e demoni

Isobel Campbell & Mark Lanegan on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.