Nichelodeon

Il gioco del silenzio

2010 (Lizard) | avantgarde

The voice is the original instrument
(Joan La Barbara)

 

Ho avuto la fortuna di assistere ad alcune performance live del gruppo condotto da Claudio Milano. Ogni volta è stata una stimolante sorpresa. Così l'uscita di questo album era particolarmente attesa, dopo lo straordinario "Cinemanemico" di due anni fa. Ogni aspettativa è stata superata. Claudio ha confezionato un album di unica bellezza: cristallo dalle miriadi di sfaccettature, complesso e differente. Milano ha saputo trasformare, evolvere Nichelodeon in qualcosa di ricco e strano. Echi di Art Bears e Henry Cow, profumi mitteleuropei. Free jazz for free minds, progressive e quant'altro in questa esperienza psicotropa musicale nella quale musica e testi trovano perfetto equilibrio. Le canzoni sono racconti, storie di visioni e realtà. Conflitti e redenzioni.

"Malamore e la Luna", tra le mie tracce preferite, incoscienza rara avida di vita, la voce di Claudio plasma momenti pastorali, nella sua descrittività rimandi alle avanguardie della pop music degli anni 70.

Raduna, se vuoi amare
(Paul Eluard da "Proverbi Surreaisti")

 

Archi e fiati, l'organico che culla la voce di Claudio è espanso come l'essenza di questa musica di rara intelligenza e ricchezza creativa. Esperienza rara in Italia.

La voce di Claudio che già ci aveva colpito dimostra qui - come la sua musica - una espansione, non solo nel senso di crescita, ma di sostanza, di volume; anzi di volumina. Gravida di conoscenza, ricca di citazioni non dette. Profonda e personale. Unica. Estesa sia di tempro che di altezza che soprattutto di intenzione espressiva e intelligenza compositiva. Cantare la voce, si disse un nobile tempo...

Uno dei dischi migliori degli ultimi anni.

 

Contemporaneamente al disco, e a completamento di questa rara gemma, esce un DVD che propone parte dei brani del disco in una coraggiosa, psicotropa visione grazie agli effetti visuali di Ambra Rinaldi. Uno spettacolo audiovisivo piroclastico in coda al quale uno sberleffo a "Twin Peaks" in chiave estrema. Ancora bravi nel dare plastica sonora ad alcuni episodi in una obliqua ricorrenza del ventennale della saga lynchiana.

(04/12/2010)

  • Tracklist
  1. Fame
  2. Fiaba
  3. Claustrofilia
  4. Malamore e la Luna
  5. Amanti in guerra
  6. Ombre cinesi
  7. Apnea
  8. Il giardino degli altri
  9. La corsa dei trattori
  10. Se
  11. Lana di vetro
  12. Ciò che rimane
NichelOdeon / InSonar su OndaRock
Recensioni

NICHELODEON / INSONAR

Ukiyoe

(2014 - Snowdonia)
Sempre più lontano dall'ordinario, Claudio Milano torna con una nuova opera oltre l'arte

NICHELODEON / INSONAR

Bath Salts / L'Enfant et le Ménure

(2013 - Lizard / dEN)
L'opera definitiva dell'inafferrabile percorso sonoro di Claudio Milano

NICHELODEON

NO

(2012 - Autoprodotto)
Cinque brani dal vivo a costo zero per il nuovo lavoro del progetto di Claudio Milano

NICHELODEON

Cinemanemico

(2008 - Autoprodotto)

Un sorprendente disco italiano, con radici profonde nei primi anni 70

Nichelodeon on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.