Six Minute War Madness

Full Fathom Six (doppia ristampa)

2010 (Wallace) | noise rock, post-rock, grunge

Six Minute War Madness fu uno dei più riusciti progetti sbocciati nell'uderground musicale italiano degli anni 90: partendo da evidenti rifrazioni grunge, andò spostandosi gradualmente nel tempo verso territori più prossimi al noise e al post-rock.
Incentrati sull'iconica figura di Xabier Iriondo, impegnato a contrastare il progressivo addolcimento degli Afterhours, i Six Minute War Madness riuscirono a ritagliarsi il proprio spicchio di notorietà, all'interno di una scena allora particolarmente prolifica e iper attiva.

"Full Fathom Six" fu il loro terzo e ultimo album, il più maturo e complesso, quello nel quale le sperimentazioni raggiunsero l'apice: a distanza di undici anni dalla pubblicazione, la Wallace Records, in collaborazione con Il Verso del Cinghiale e Santeria, ristampa questa pietra angolare dell'alt-rock italiano in un doppio digipack.
La line-up era all'epoca formata da Federico Ciappini (voce), Xabier Iriondo (chitarra), l'altro Afterhours Paolo Cantù (chitarra), Massimo Marini (basso), Fabio Magistrali (tastiere) e Daniele Misirliyan (batteria), poi sostituito da Daniele Fontana.

Il primo cd si apre con la scaletta originale di "Full Fathom Six", irrinunciabile viaggio allucinato che si muove dalla claustrofobia de "Gli incubi" alle scariche elettriche di "Uomini cattivi non ho più l'età per lasciarli vivi", dagli arzigogoli post-rock di "VI Moravia" (molto Tortoise) alle lucide abrasività di "Prima noia" (molto Jesus Lizard), dalla circolarità di " Tokyo" all'impatto decisivo di "Washington che urla", quasi dei Massimo Volume imbevuti di stoner e Sonic Youth.
Racconti di introspezione metropolitana vengono alternati a intarsi minimal-rumoristici, i quali formano originali intermezzi strumentali disseminati lungo la tracklist. Di seguito sono stati aggiunti ulteriori cinque brani registrati dal vivo al Bloom di Mezzago il 26 maggio 2000, con in line-up Giorgio Ciccarelli alle tastiere, che di lì a poco sostituirà proprio Iriondo nel ruolo di chitarrista degli Afterhours.

Il secondo cd contiene un'accurata selezione di materiale oramai introvabile, scelto per delineare una parabola rappresentativa dell'intero percorso della band, a cominciare dalle quattro track del primo demo (edito a inizio 1993) e dalle altre quattro che furono inserite nell'Ep "Lubricant For Your Mind", risalente a metà 1994.
Qui l'approccio è ancora fortemente influenzato dal grunge di Nirvana e Alice In Chains, e il cantato si esprime in lingua inglese. Sugli stessi binari si muovono "World Famous Premium Friend", finora pubblicata esclusivamente sulla compilation "Arezzo Wave 1994", e "Weepin' Willow", uscita su "Tracce", la prima raccolta edita dalla Wallace nel 1999. Assistiamo poi al passaggio all'italiano, attraverso il ripescaggio di quattro demo risalenti alla pre-produzione degli album "Il vuoto elettrico" (1996) e "Full Fathom Six", più ulteriori quattro esecuzioni catturate dal vivo durante uno showcase tenuto a Radio Popolare il 28 febbraio 1998.

I Six Minute War Madness nel 2002 chiusero i battenti (ma sono in molti a considerarli tuttora in stand-by), con Iriondo, Cantù e Magistrali che proseguirono il proprio percorso sperimentale con la nuova ragione sociale A Short Apnea.
La ristampa di "Full Fathom Six", quasi un'opera omnia della formazione milanese, è l'occasione giusta per tornare ad immergersi in un mondo sonoro che negli anni 90 era forse troppo "avanti", e continua clamorosamente a esserlo ancora oggi.

(10/10/2010)

  • Tracklist

CD1:

1. Gli incubi
2.
3. Uomini cattivi non ho più l'età per lasciarli vivi
4. Full Fathom Six
5.
6. Un filo di vita
7.
8. VI Moravia
9. Prima noia
10. Come un soffio
11.
12. Tokyo
13.
14. Washington che urla
15.
16. Panorama

Live al Bloom di Mezzago - 26 maggio 2000
17. Gli incubi
18. VI Moravia
19. Come un soffio
20. Il vuoto elettrico
21. Uomini cattivi non ho più l'età per lasciarli vivi

CD2:

1. Truck Fucker
2. Holy Joe
3. Even Song
4. Hate Inside

Lubricant For Your Mind EP - Giugno 1994

5. The Drop Scene
6. Hunted Down
7. Dead Boat Hope
8. Blind
9. World Famous Premium Friend
10. Appartamento n° 2
11. L'uomo sbagliato
12. Weepin' Willow
13. Questo è quanto
14. Washington che urla
15. Ottobrenovantasei
16. Dolores
17. Una novità
18. Texaco Tap

Six Minute War Madness on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.