Spiritual Front

Rotten Roma Casino

2010 (Trisol) | pop

Peccato. Un vero peccato l'occasione mancata da Spiritual Front in "Rotten Roma Casino", ultimo episodio a firma dell'ensemble romano guidato dal carismatico Simone Salvatori che, ahimè, fallisce nel tentativo di replicare le vette di straordinaria bellezza raggiunte in "Armageddon Gigolò". Se nel precedente lavoro i nostri erano infatti riusciti a dar voce a un'ottima poetica pop ammantata di quel prezioso e sanguigno intimismo acustico sviluppato da Salvatori dai tempi dell'Ep "Nihilist", nella nuova opera l'elemento pop - di nuovo preponderante tra i solchi di queste dodici tracce -  si tramuta in una mediocre farsa nazional-popolare.

Episodi come l'apripista "Darkroom Friendship", "German Boys" o "Kiss The Girls And Make Them Die" hanno, difatti, clamorosamente smarrito quella straordinaria capacità di coordinazione tra il rilucente smalto melodico e quelle tipiche lascivie private che caratterizzavano le precedenti perle del repertorio di Salvatori. Pregevole la rilettura di "My Erotic Sacrifice", canzone ripresa da Spiritual Front per "Rotten Roma Casino" e che in passato figurava tra i brani presenti nel tributo a Pier Paolo Pasolini curato da Rustblade.

Viene riproposta in una solare dimensione corale la bellissima "A Cold Love In A Cold Coffin" - originariamente concepita per solo pianoforte e voce nello split condiviso da Salvatori con Naevus - mentre timidi segnali di continuità con i fasti del recente passato si intravedono in "Song For Johnny", attimi che, tuttavia, si smarriscono a fronte del melenso e pacchiano appello di "Sad Almost A Winner".
Episodio prescindibile per la band romana, su cui si spera possa tornare di nuovo a risplendere il vecchio ardore nichilista che fu.


04/01/2011

(04/01/2011)

  • Tracklist
  1. Darkroom Friendship
  2. Sad Almost A Winner
  3. My Erotic Sacrifice
  4. Kiss The Girls And Make Them Die
  5. The Days Of Anger
  6. German Boys
  7. Odete
  8. Black Dogs Of Mexico
  9. Song For Johnny
  10. Bare Knuckle Boy
  11. Cold Love (In A Cold Coffin)
  12. Overkilled Heart
Spiritual Front su OndaRock
Recensioni

SPIRITUAL FRONT

Amour Braque

(2018 - Prophecy)
Un nuovo album che segna il ritorno su alti livelli per il neofolk/suicide-pop di Simone Salvatori

SPIRITUAL FRONT

Open Wounds

(2013 - Trisol)
Chiudere ferite aperte riscoprendo le proprie radici in una veste nuova e definitiva

SPIRITUAL FRONT

Black Hearts In Black Suits

(2013 - Rustblade)
Poesie di magnifica inquietudine per una ritrovata collaborazione

SPIRITUAL FRONT

Armageddon Gigolo

(2006 - Trisol / Audioglobe)
Le ballate noir, torbide e affascinanti, dell'ensemble romano

SPIRITUAL FRONT & ORDO ROSARIUS EQUILIBRIO

Satyriasis

(2005 - Cold Meat Industry)
"Somewhere between nihilism and equilibrium" il sottotitolo dell'opera

News
Spiritual Front on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.