Fabio Zuffanti

Ghiaccio

2010 (Mellow Records) | cantautorato post-

Vaghe ombre slavate - quel che resta di un disegno a matita dopo averlo cancellato. Sono le tracce di progressive nella musica di Fabio Zuffanti, ex Finisterre: mellotron lontano, echi canterburiani rarefatti, che irradiano con un po' di calore il suono letargico di "Ghiaccio". Port-Royal, Hood, Talk Talk sono i primi nomi accostabili ai quadri elettronici che compongono l'album, ma la distanza della voce, delle melodie e dei testi riportano a una via tutta italiana, quella del binomio Battisti/Panella e del Battiato più altero. Alcuni pezzi risultano più supponenti che raffinati, nel tentativo di sposare malinconia e obliquità; dove però prevale la vena meno ampollosa, c'è spazio per quadretti arguti e stralunati ("Il costruttore di elefanti" su tutti).

(13/09/2010)

  • Tracklist
  1. Ghiaccio
  2. Ultravoid
  3. La talpa
  4. Salto in lungo
  5. Le fabbriche felici
  6. Guardiamo dentro la scatola
  7. Due sonetti dinanzi al Just Cavalli
  8. Il costruttore di elefanti
  9. Cinque all'alba
Fabio Zuffanti su OndaRock
Recensioni

FABIO ZUFFANTI

Amore onirico Ep

(2017 - AMS Records)
Breve esperienza cantautoriale per il campione del progressive italiano

FABIO ZUFFANTI

La Quarta Vittima

(2014 - Ams)
Il compositore genovese tra prog, jazz e psichedelia presenta il suo nuovo disco in streaming integrale ..

FABIO ZUFFANTI

La foce del ladrone

(2011 - Long Song)
Il genio genovese alle prese con un ricalco sui generis del classico di Battiato

News
Fabio Zuffanti on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.