Lento

Icon

2011 (Denovali) | sludge-doom metal

“Then”, una cupa fanfara oltretombale, apre “Icon”, secondo lavoro di questa formazione romana dedita a uno sludge-doom strumentale non particolarmente originale, ma ben suonato e non privo di qualche momento di sicuro fascino. Centellinando questi momenti, comunque, il quintetto finisce per scegliere la strada più facile per raggiungere gli appassionati del genere, toccando dinamiche più marcatamente progressive in “Hymn” (dove non manca anche l’alternanza, pur se sfuggente, di pieni e vuoti), sonorità più rumorose in “Limb” e in “Hymen” e rivoli dissonanti in “Still”.

Più che la qualità delle singole composizioni (ampiamente nella media del genere), a rendere il disco più che dignitoso è la compattezza dell’insieme, come se i ragazzi avessero studiato a tavolino ogni minimo tassello del mosaico. Così, quando arriva “Throne”, con le sue cristalline evoluzioni ambient-drone, la sensazione è che si trovi lì non per puro caso, ma proprio per spezzare in due l’opera, per farla respirare. Da lì in avanti, ripartire sarà quasi un obbligo, prima con le monolitiche staffilate di “Least” e poi con le sghembe partiture di “Dyad” e del brano eponimo (le cui mareggiate chitarristiche sembrano creare, di volta in volta, un retroterra ambientale).

Terminate anche le rarefazioni quasi sacrali di “Admission”, appare chiaro che l’esordio “Earthen” resta ancora il fulcro di quest’arte fatta di Pelican, Isis e, ovviamente, un pizzico di Neurosis.
In "Icon" c’è convinzione dei propri mezzi, pianificazione, gusto per l’esecuzione…eppure, manca quel guizzo definitivo, quel pizzico di sale senza il quale qualsiasi disco, per quanto ben fatto, è destinato a smarrirsi nel mare magnum delle produzioni musicali.  

(16/07/2011)

  • Tracklist
1. Then
2. Hymn
3. Limb
4. Hymen
5. Still
6. Throne
7. Least
8. Dyad
9. Icon
10. Admission
Lento su OndaRock
Recensioni

LENTO

Live Recording 8.10.11

(2012 - Denovali)
Un live documenta l'attività concertistica della band romana

LENTO

Anxiety Despair Languish

(2012 - Denovali)
Quarto lavoro in studio per la band romana, tra raziocinio e bruta heavyness

Live Report
Lento on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.