Alberto Boccardi

Alberto Boccardi

2012 (fRaTto9 uNder tHE sky) | elettroacustica

In un periodo di grande abbondanza nel "settore" delle musiche "altre" in Italia, la fRaTto9 uNder tHE sky si sta rivelando una delle presenze più interessanti. Notevoli in ambito avant, tanto per citarne qualcuna, le uscite di Aspec(t), A Spirale e I/O, considerando anche che l'etichetta ha saputo fare dell'eterogeneità della proposta un suo punto di forza. Alberto Boccardi è un ingegnere e musicista elettronico con un retroterra punk, hardcore e crossover - due cd pubblicati con i Brainsick.  

È inoltre membro fondatore del gruppo audio/video performativo anyBetterPlace e ha composto per la danza, la video-arte e il cinema. Dal 2005 la sua ricerca è votata alla creazione di paesaggi sonori a partire dall'interazione di vari strumenti acustici ed analogici. Ne deriva - in questo suo primo lavoro solista - una musica calda, sperimentale nel senso migliore del termine, rivolta alla ricerca di un'identità basata sul contrasto continuo e irrisolto tra suono, silenzio e piccoli disturbi rumoristici. Le texture sono complesse ma mai astruse, i suoni vivono di simbiosi, mai di semplici giustapposizioni, la ricerca timbrica muove verso direzioni finalizzate a evidenziare (e non mortificare, come spesso accade quando si parla di molta pseudo-avanguardia) l'elemento istintuale. Il risultato è sorprendente per maturità espressiva ma anche piacevole in termini di intensità emozionale e melodica.

Lo spettro non si ferma alla semplice elettroacustica: Boccardi è in grado di fare propri i linguaggi del post-rock più intelligente, quello che da David Daniell e Dean Roberts conduce a Ben Frost. Si alternano, allora, pezzi giocati su crescendo emozionali di grande suggestione ("Unexpected Places, We Saw", "Desolate Red Fingers") ad altri ("Clocking The Time") in cui è forte il senso di dolce straniamento/isolamento dato dalla collisione di silenzi ponderosi e sottili e incandescenti lamine elettroacustiche. Un pezzo di Boccardi sarà presente nella compilation di aprile di The Wire.

(19/03/2012)

  • Tracklist
  1. Laying On Before
  2. Desolate Red Fingers
  3. Unexpected Places, We Saw
  4. You Told Me That You Were Lying
  5. Clocking The Time
Alberto Boccardi su OndaRock
Recensioni

ALBERTO BOCCARDI

Fingers

(2015 - Monotype / Catsun)
Sette movimenti per una sinfonia post-contemporanea

News
Alberto Boccardi on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.