Derniere Volonte'

Ne Te Retourne Pas

2012 (Hau Ruck!) | military pop

"Ne Te Retourne Pas", raccolta di rarità e tracce inedite dei Dernière Volonté, celebra sia la centesima uscita della Hau Ruck! di Albin Julius che la collaborazione decennale tra l'etichetta e l'artista francese.
Partito dal martial-industrial dell'esordio "Obeir Et Mourir" del 1998 e del successivo "Le Feu Sacré" (2000), il talentuoso Geoffrey D. si è quindi orientato, già da "Les Blessures De L'Ombre" del 2003, verso la forma canzone, con un military-pop ostentante amore per le sonorità sintetiche e reminiscenze wave. Un percorso enfatizzato negli ultimi due lavori, "Devant Le Miroir" del 2006 e "Immortel" uscito due anni fa, nonché nel side-project Position Parallèle.

"Ne Te Retourne Pas" si concentra sulla seconda parte della carriera dei Dernière Volonté (contiene infatti brani successivi al 2003) e si apre con la marcia neoclassica "Un pas en arrière"; già dalle successive "Achtung" e "L'Appel", tratte rispettivamente da una raccolta di Der Blutharsch e dalla compilation "Hau Ruck Festival II", ci si sposta in territori sì epici, ma al tempo stesso melodici e dall'appeal "immediato" per l'ascoltatore. L'inedito "J'aimerais tant crier", un brano a tratti depechemodiano, rimarca l'accento sui synth mentre "Regard Camouflage" (anch'esso mai pubblicato prima d'ora) è un rilassato ibrido folk-pop.
"Mon Insolence" è una prima versione di "Corps Languissant" (da "Immortel"); la title track, un inedito strumentale, la separa dall'atmosferica "Toujours" - estratta dall'omonimo 7'' - e dal lato B di quest'ultimo, la notturna "L'Eau Froide". A proposito di quest'ultimo singolo, va segnalato come la discografia dei Dernière Volonté includa numerose uscite viniliche; l'attenzione verso questo formato, condivisa con l'etichetta, è antecedente al "ritorno di fiamma" del 33 giri ed è un'ulteriore riprova della cura con cui vengono confezionate le uscite del gruppo. "L'éternité" è un'altra collaborazione con Albin Julius, mentre dal 10'' "La Nuit Revient" sono estratte la traccia omonima (in una versione diversa da quella contenuta in "Devant Le Miroir"), e "Tout A Disparu".
Chiude il disco la ghost track "Sage", due minuti scarsi di pop sintetico francofono.

"Ne Te Retourne Pas", come si diceva in apertura, non è un "best of" ma una selezione di brani piuttosto oscuri e di qualità. Sicuramente invoglierà all'acquisto completisti e amanti dei Dernière Volonté degli ultimi anni; non farà comunque cambiare idea ai fan del "primo corso", quelli che non hanno digerito la svolta "pop" del progetto.



Toujours

(11/04/2012)



  • Tracklist
  1. Un Pas En Arrière
  2. Achtung
  3. L'Appel
  4. J'Aimerais Tant Crier
  5. Regard Camouflage
  6. Mon Insolence (Corps Languissants, Chapter 1)
  7. Ne Te Retourne Pas
  8. Toujours
  9. L'Eau Froide
  10. L'Éternité
  11. La Nuit Revient (WP. 38)
  12. Tout A Disparu
  13. Sage (ghost track)
Derniere Volonte' su OndaRock
Recensioni

DERNIERE VOLONTE'

Mon Meilleur Ennemi

(2012 - Hau Ruck!)
Ritorno all'insegna del synth-pop per l'artista francese

DERNIERE VOLONTE'

Immortel

(2010 - Hau Ruck!)
Dopo sei anni d'attesa, ecco il ritorno di monsieur D. e del suo progetto Derniere Volontè ..

Derniere Volonte' on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.