Marissa Nadler

The Sister

2012 (Box Of Cedar) | gothic folk

Sarebbe facile etichettare il nuovo lavoro di Marissa Nadler, fredda sirena, regina dei ghiacci arroccata in un disabitato maniero, come un ritorno alle origini. Niente più orpelli sintetici, come nel precedente omonimo e in "Little Hells" - quasi sempre l'unica compagnia è quella della sua voce, quasi innaturale, e delle algide note arpeggiate in un ciclo eterno, che sembra non conoscere la morte.
Invece la Nadler non si è mossa di un millimetro: ancora questo vago sogno gotico, questo rimuginare informe e prevedibile di accordi risaputi, che si sovrappone indefinitamente a quello che ormai non si può definire altrimenti se non come manierismo.

Così come è impossibile rimanere impassibili di fronte alla sua voce, una sorta di coro spettrale anche quando è sola, e al fatto che il progresso nell'abilità chitarristica è anche qui evidente ("Apostle"), è altrettanto impossibile non notare come le soluzioni compositive abbiano come unica alternativa alla ripetizione mesmerica solo il ricorso a piatti ritornelli dream-pop - come nella stessa "Apostle".
Diventa così difficile cadere vittima dell'incantesimo della Nadler: le sue parole magiche sono spente, svuotate, un'austera narcosi dalla quale solo qualcuno che da questa non ha nessuna immunità pregressa, o qualcuno che vi è caduto preda per sempre (come "Constantine", l'ex-rockstar dal cervello bruciato dalla codeina) può essere conquistato.

Insomma il ritorno al passato si conferma purtroppo anche qui più una rivendicazione promozionale che il segno di un'ispirazione ritrovata.



Constantine



In A Little Town

(05/06/2012)



  • Tracklist
  1. The Wrecking Ball Company
  2. Love Again, There Is A Fire
  3. Christine
  4. Apostle
  5. Constantine
  6. To A Road, Love
  7. In A Little Town
  8. Your Heart Is A Twisted Vine
Marissa Nadler su OndaRock
Recensioni

MARISSA NADLER

Strangers

(2016 - Sacred Bones/ Bella Union)
Ancora supportata dal "doomer" Randall Dunn, torna la musa folk più misteriosa d'America

MARISSA NADLER

July

(2014 - Sacred Bones/ Bella Union)
L'estate resta solo nel titolo: la cantautrice di Washington torna con una nuova, preziosa raccolta di ..

MARISSA NADLER

Marissa Nadler

(2011 - Box Of Cedar)
Lo spiazzante quinto disco della cantautrice di Washington

MARISSA NADLER

Little Hells

(2009 - Kemado)
Il ritorno della damigella del dream-folk riserva più di una sorpresa

MARISSA NADLER

Songs 3: Bird On The Water

(2007 - Peacefrog)

La cantautrice più talentuosa della sua generazione alla sua opera terza

MARISSA NADLER

The Saga Of Mayflower May

(2005 - Eclipse)
Il disco che ha rivelato lo straordinario talento della cantautrice americana

News
Marissa Nadler on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.