Mark Fell

Sentielle Objectif Actualité

2012 (Editions Mego) | minimal-glitch

Puntuale come sempre da quattro anni a questa parte, ecco arrivare anche nel 2012 la zampata di Mark Fell. Il prolifico compositore pare soffrire in realtà almeno dall'anno scorso di una crisi ispirativa irreversibile, dimostrata dai risultati dei prodotti più recenti - l'album "Manitutshu" e lo split al fianco di Mr. Editions Mego Peter Rehberg - ben al di sotto di qualsiasi aspettativa minima.
La ripresa pareva possibile dopo l'ottimo "Periodic Orbits Of A Dynamic System Related To A Knot" e le sue due ambiziose suite, capaci di ripercorrere nostalgicamente con l'evo odierno le trame della prima glitch e di rialzare notevolmente le quotazioni dell'austriaco.

"Sentielle Objectif Actualité" torna invece ad affondare nello scontato e nella noia, cancellando i buoni progressi segnati dal suo predecessore. Si tratta di una raccolta di remix di brani inediti e di estratti da alcuni 12'' pubblicati pochi mesi prima per la Comatonse sotto il moniker di Sensate Focus: una sorta di sampler, dunque, con tanto di note addizionali per i disc-jockey riguardo i Bpm di ciascun brano e le caratteristiche tonali degli stessi.

Non è dunque un album che si annuncia sontuosamente o che prova a vendersi, ma una semplice, infelice parentesi, in cui convivono in totale stanca atmosfere house ("SOA-2"), ritmi vagamente breakbeat ("SOA-3"), scontatissimi droni di sinusoidi ("SOA-1") e aperture acido-dolciastre ("SOA-5"), incapaci di assumere un colore o distinguersi fra loro.
Non c'è struttura che non si ripeta in ogni brano, nessuna forma di riciclo o di modifica: gli stessi, identici suoni pervadono in maniera analoga le sette tracce, e persino laddove provano a unirsi con mondi "nuovi" (lo pseudo-funky di "SOA-7", le schermature vintage di "SOA-4", i sostrati ambientali à-la-Terre Thaemlitz di "SOA-6"), non si riesce a percepire nessun tipo di differenza o a trovare anche solo un elemento che risalti sul resto.

Data la sua particolare natura, "Sentielle Objectif Actualité" non è certo un lavoro in grado di regalare uno squarcio attendibile sullo stato di salute dell'ispirazione di Fell: la cura per il sonoro è l'unico elemento a confermarsi eccellente, mentre a mancare è un qualsiasi guizzo, anche un solo accento che permetta alla sostanza (comunque poca) di prendere una forma. Un album di cui, in conclusione, non si sentiva minimamente il bisogno.

(15/09/2012)

  • Tracklist
  1. SOA-1
  2. SOA-2
  3. SOA-3
  4. SOA-4
  5. SOA-5
  6. SOA-6
  7. SOA-7
Mark Fell su OndaRock
Recensioni

MARK FELL

Manitutshu

(2011 - Editions Mego)
Il compromesso “musicale” del digital tehcno dell’artista tedesco

MARK FELL

UL8

(2010 - Editions Mego)
Il secondo album completo dello sperimentatore elettro-digitale britannico

MARK FELL

Multistability

(2010 - Raster-Noton)
Il secondo parto del 2010 di Mark Fell, dopo "UL8" ..

News


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.