Maurizio Bianchi

Pharmelodies

2012 (Silentes) | ambient, noise

Lavoro tra i più rarefatti e necessari di attenzione di Maurizio Bianchi, "Pharmelodies" fu concepito nel periodo di transizione che vide l'artista ritornare verso la musica dopo "Colori", disco del 1998 che interruppe il silenzio iniziato nel 1984.

Definite come suite "teocratiche", le lunghe composizioni che segnano l'opera mostrano un lavoro ambientale intriso di elementi strumentali melodici, dall'animo classicheggiante, che lasciano il passo talvolta a episodi più cupi e più nervosi (specialmente nel terzo brano) che lambiscono terreni post-industriali e rumoristi.
Le immagini che vengono a comporsi sono tenui paesaggi rarefatti, piccoli mandala astratti che vogliono raccogliere in sé uno stato di sospensione riflessiva, di preghiera. In tale maniera il cromatismo che nasce è una struttura sfocata, nella quale figure geometriche ed emozioni si muovono fra piani paralleli di significato, cercando di comporre una serie di percorsi mentali.

Importante è l'uso del suffisso "pharm" del titolo, quasi a indicare uno scopo curativo di queste composizioni per lo spirito - un'interpretazione che dentifica pienamente l'opera nella sua concezione di strumento liturgico per l'individuo isolato nella propria introspezione.
Rielaborati e riveduti con il supporto di Pharmakustik (Siegmar Fricke), questi movimenti mistici sono un interessantissimo nuovo tassello della sterminata opera dell'artista lombardo.

(02/05/2012)

  • Tracklist
  1. Pharmelody I
  2. Pharmelody II
  3. Pharmelody III
Maurizio Bianchi - Dbpit - Xxena - Massimo Croce su OndaRock
Recensioni

MAURIZIO BIANCHI - DBPIT - XXENA - MASSIMO CROCE

Isometrie Sonore

(2013 - GattoAlieno-Arte Nel Rumore)
Il maestro dell'ambient industrial italiano incontra validi colleghi italiani

MAURIZIO BIANCHI

Celtichants

(2012 - Alone At Last)
Sessanta interminabili minuti d’isolazionismo depressivo

MAURIZIO BIANCHI

S.F.A.G. / S.F.A.G. De-Composed

(2010 - Old Europa Cafè)
Opportuna ristampa, ad opera di Old Europa Cafè, di una vecchia perla del rumorista italiano

Maurizio Bianchi on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.