Mum

Early Birds

2012 (Morr / Goodfellas) | ethereal, glitch-pop

Quando si parla di musica islandese i primi nomi a venire in mente sono gli ovvi Sigur Rós e Björk, poi, in seconda battuta, i Mùm. In effetti questa formazione ha scritto pagine brillanti, disegnando un suono morbido, evocativo, finemente arrangiato e che a suo modo ha fatto tendenza.
La line-up ha avuto nel tempo molte variazioni e di conseguenza i cambiamenti ci sono stati anche nelle atmosfere che, nei tempi più recenti, sono divenute di matrice prettamente indie-folk - purtroppo alquanto canoniche e incapaci di creare gli stessi scossoni emotivi del passato. L'aver perso per strada le due gemelline Valtýsdóttir è stata di certo una brutta tegola per chi aveva amato quel cantato flebile e fanciullesco che si adagiava su musiche di natura eterea glitch-pop che, artisticamente, si sposavano alla perfezione con le bellezze naturali del paese natale.

La storia dei Mùm inizia nel 1997 come duo composto da Örvar Þóreyjarson Smárason e Gunnar Örn Tynes, che viaggiano per l'Europa realizzando field recording, buttano giù idee con i loro computer e immagazzinano materiale da limare successivamente in studio. Un anno dopo si aggiungono le due sorelline e l'avventura musicale prende propriamente corpo.
Ma se il loro primo album è lo splendido "Yesterday Was Dramatic - Today Is OK" del 2000, viene da chiedersi: che cosa avevano realizzato prima? Di sicuro due anni prima venne pubblicato un dodici pollici split con Spunk, intitolato "Stefnumót Kafbátatanna", per un'etichetta locale. Ma ben poco altro si conosce riguardo le loro iniziali produzioni. Ecco che, a colmare la lacuna e a soddisfare la nostra curiosità, giunge gradita l'esaustiva raccolta "Early Birds", che comprende tutto quanto inciso e sperimentato dal quartetto tra il 1998 e il 2000.

Oltre al già citato raro Ep, in quest'opera sono presenti tanti provini, veri e propri studi nella definizione di idee che diverranno del tutto personali con il primo disco. Le quindici tracce del cd mostrano dapprima una band orientata su atmosfere più spumeggianti e ritmate, se non addirittura sorprendenti come nell'inedita "Hvernig Á Að Særa Vini Sína" - composizione in cui si può parlare di speed-rock con tanto di chitarra elettrica lanciatissima. Non tutto è a fuoco, anzi in più passaggi si colgono ovvie ingenuità che già nella seconda parte dell'antologia divengono meno evidenti, soprattutto quando le atmosfere si fanno più quiete e affini all'esordio che di lì a breve verrà pubblicato.

Di sicuro "Early Birds" è un'opera sfiziosa e adatta a chi è un profondo estimatore della formazione di Reykjavík che, nonostante la giovane età all'epoca, maturava intuizioni sicuramente non comuni tra i coetanei.

(15/06/2012)

  • Tracklist
  1. Bak þitt er sem rennibraut
  2. Póst póstmaður
  3. Gingúrt
  4. Glerbrot
  5. Hvernig á að særa vini sína
  6. Bak þitt er sem rennibraut
  7. Insert Coin (Bjarne Riis arcade game mjiks eftir múm)
  8. Loksins erum við engin (Natturuoperan song)
  9. Náttúrúbúrú
  10. 0,000Orð
  11. lalalala blái hnötturinn
  12. múm spilar la la la
  13. Hufeland
  14. Volkspark Friedrichshain
  15. Enginn vildi hlusta á fiðlunginn, því strengir hans vóru slitnir (getiði ekki verið góð við mömmu okkar)
Mum su OndaRock
Recensioni

MUM

Smilewound

(2013 - Morr / Goodfellas)
Splendido ritorno per la band islandese, con Gya di nuovo nel gruppo e un sound che si rif al passato ..

MUM

Sing Along To Songs You Dont Know

(2009 - Morr)
La band islandese definisce con successo la sua nuova dimensione di pop folktronico

MUM

Go Go Smear The Poison Ivy

(2007 - FatCat)

Luci e ombre nel ritorno della formazione islandese

MUM

Summer Make Good

(2004 - FatCat Records)

MM

Finally We Are No One

(2002 - FatCat Record)

News
Live Report
Mum on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.