Windy & Carl

We Will Always Be

2012 (Kranky) | dream-drone, ambient-acoustic

Un sodalizio che non conosce confini, quello di Windy & Carl. Un'unione che non viene intaccata dagli anni e anzi riesce continuamente a rifiorire, a ondate poco regolari. Quattro anni fa lo splendido ritorno sulle scene di "Songs For The Broken Hearted", ora "We Will Always Be" che pare proprio una dichiarazione d'intenti. Come a dire: noi ci siamo, la nostra musica vive con noi e vivrà dopo di noi. Ma non è un grido questo nuovo lavoro, né un disco "romantico" come poteva esserlo quello precedente.

"We Will Always Be" è un lavoro forse scontato, quasi il "solito" album di droni eterei, però confezionato con una classe e un'eleganza da lasciare attoniti. È un disco della maturità, paradossalmente. Non tanto maturità  artistica - quella l'avevano raggiunta quasi già all'esordio - quanto quel tipo di saggezza che solo i grandi vecchi acquisiscono dopo anni di esperienza. Suona un po' così, immerso in una pace cosmica priva di spazi per emozioni contrastanti.
A dominare le valli è un sole pallido dall'aspetto tiepido e benevolo, in una mattinata quieta, con la rugiada ancora sull'erba. Un mattino di maggio, quello coi primi tepori, in un quadretto dalle atmosfere acustiche piuttosto vicine al capolavoro "The Weather Clock" a firma July Skies. Ascoltate "Remember", "Spires" o "The Frost In Winter" per riscoprire quelle sensazioni, quel qualcosa che ti parla di leggerezza e ali spiegate. E se l'incantevole "Looking Glass" gioca sugli umori space sospesi delle loro opere targate nineties, "Nature Of Memory" e "The Smell Of Old Books", pur non memorabili, offrono il perfetto trait d'union alla conclusiva "Fainting In The Presence Of The Lord", quasi venti minuti di pura immersione in droni più accesi e vibranti.

Non c'è novità in tutto questo, in questi quadri tra terra e cielo. Non c'è innovazione di sorta, né la pretesa che vi sia. C'è solo una coppia che ha capito come si fa a incantare, a lasciare a occhi aperti chi ascolta. A figurarsi davanti l'immagine di un tutto che non risponde ad altri canoni se non a uno: quello della bellezza.

(02/02/2012)



  • Tracklist
  1. For Rosa
  2. Remember
  3. Spires
  4. The Frost In Winter
  5. Looking Glass
  6. Nature Of Memory
  7. The Smell Of Old Books
  8. Fainting In The Presence Of The Lord
Windy & Carl su OndaRock
Recensioni

WINDY & CARL

Songs For The Broken Hearted

(2008 - Kranky)
A sette anni dall'ultima prova, il ritorno dei maestri della drone-music

Windy & Carl on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.