Aseptic Void

Carnal

2013 (Vulpiano records) | dark ambient

Se dovessimo recensire tutti i dischi di dark ambient prodotti, non ne usciremmo più, alla lunga la cosa può diventare stancante. In fin dei conti il piatto è sempre lo stesso e gli ingredienti alla base non variano granché, si tratti di droni, suoni naturalistici o interamente processati. Eppure ci sono alcuni dischi che colpiscono più di altri. Prendete questo "Carnal", ad esempio, ad ascoltarlo distrattamente non pare diverso dalle mille e mille “oscurità” prodotte in giro, ma riascoltandolo con una certa attenzione si scopre una qualità di suono non comune.

Ignoro la “materia” di cui è fatto e mi interessa poco dell’eventuale concept che c’è dientro - anzi, conoscerlo può, in questo caso, risultare addirittura limitante, perché questo è il suono per un viaggio mentale del tutto personale. E tuttavia lungo le otto tracce, che scorrono come fossero un’unica lunga suite, si respira un’atmosfera instabilmente lynchiana, un senso di disorientamento e stordimento che riporta al “clima” di ordinario delirio di “Lost Highway”.
In questo senso, vengono in mente le rarefazioni di Indignant Senility e l’hauntologia più orrorifica.

Se questo è l’aperitivo, si prospetta una cena succulenta.

(17/06/2013)

  • Tracklist
1. Parallel
2. Aridità
3. Beyond The Suffocation
4. Eyes
5. Circumspection
6. Black Toy Box
7. Suspended In The Void
8. Carnal
Aseptic Void on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.