Beatrice Antolini

Vivid

2013 (Qui Base Luna) | songwriter

Il giovane fenomeno indie Beatrice Antolini ha dato, attraverso “Big Saloon” e soprattutto con “A Due”, un sincero nuovo format della canzone d’autore. La meno italiana della cantautrici italiane si ripete calligraficamente in “BioY”, e si riduce ulteriormente nel nuovo “Vivid”. Ora l’Antolini arranca nella copia di sé stessa e nella nuova fase aperta dal disco precedente.

“Pinebrain”, copia carbone del brano d’apertura di “BioY”, è la nuova novelty dal caso e un’ancor più olografica imitazione dei B52’s, che dimostra l’efficacia della formula non per merito della bravura dell’autrice ma per la lungimiranza della band di Athens.
In generale il pastiche della melliflua “Vertical Love”, imitazione della Debora Petrina più facile, e il reggaeton da party di “Europa” non hanno più nulla del suo sprint libero e della sua scrittura creativa.

L’arrangiamento radiofonico alla Nelly Furtado della quasi-dub “Open” e soprattutto la commerciale “Transmutation” sono ben più significative, in quanto fugano i dubbi sulla nuova passione della cantautrice: il soul-pop da classifica.
A poco serve il fintamente aggressivo funk acid-jazz di “Now”, dato che “Vibration 7” e “My Name Is an Invention” sono persino ballate melodiche sentimentali (la seconda con un gusto più genuino nell’arrangiamento), e “Cobra” scimmiotta persino l’r’n’b per ragazzine di Destiny’s Child e TLC.

Fosse il debutto di una cantautrice emergente non avrebbe raggiunto le cartelle degli uffici stampa. Contano quasi nulla liriche, voce (migliorata e tecnicamente pronta alla svolta facile), canzoni, orchestrazioni (“My Name Is an Invention” è la miglior rappresentazione della “nuova” autrice), registrazione. Troppo stress accumulato negli anni? “Pinebrain” è il primo singolo (video di Lorenzo Vignolo, anche curatore della nuova Qui Base Luna).

(28/05/2013)

  • Tracklist
  1. Pinebrain
  2. Open
  3. Vertical Love
  4. Transmutation
  5. Test of All
  6. Now
  7. Vibration 7
  8. Cobra
  9. My Name Is an Invention
  10. Europa
Beatrice Antolini su OndaRock
Recensioni

BEATRICE ANTOLINI

L'AB

(2018 - La Tempesta)
La personale visione del mondo e delle cose della musicista maceratese nel suo disco più maturo ..

BEATRICE ANTOLINI

BioY

(2010 - Urtovox)
Il ritorno in pista dell’eroina dell’alternative italico

BEATRICE ANTOLINI

A Due

(2008 - Urtovox)
Il secondo caleidoscopio per la bambina prodigio della canzone eccentrica

BEATRICE ANTOLINI

Big Saloon

(2006 - Madcap Collective)
Beatrice nel saloon delle meraviglie psych-pop

Beatrice Antolini on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.