Ital Tek

Control

2013 (Planet Mu) | dubstep

Il nuovo paladino della juke music di casa Planet Mu, il giovane producer Alan Myson, amico di Travis Stewart, allunga la sua già ampia produzione, che consta anche di “Midnight Colour”, con il mini di 26 minuti e rotti “Control”.
Vi figurano il breakcore etereo da club di “Fireflies”, e le palestre di beat con due note soffuse e alonate da night club di “Control” e “Ultra”: tanto l’uso dei campioni vocali quanto quello dei tocchi percussivi “aggiunti” sono diretti discendenti dell’estetica di The Field.

Muovendosi restando, Myson appronta piccole eresie come “Violet”, virtualmente un remix non ufficiale della “Moments In Love” degli Art Of Noise, o come “Challenger Deep”, degli M83 spalleggiati dai Kraftwerk, forse la creazione più dinamica e meglio confezionata.
Non durasse solo due minuti e se riuscisse ad avanzare sulla logica ferrea dei loop, “Zero” potrebbe essere un’appendice della “Passion” di Peter Gabriel.

Indubbiamente competente, con punte di virtuosismo pirotecnico, ma Myson è vieppiù interessato ai giochicchiamenti con la qualità del suono e con la velocità di riproduzione dei campioni. Una piacioneria trendy di classe si accompagna a uno sguardo superficiale.

(17/12/2013)

  • Tracklist
  1. Fireflies
  2. Control
  3. Zero
  4. Violet
  5. Challenger Deep
  6. Ultra
  7. Jupiter Ascent
  8. Doom/Dream

Ital Tek su OndaRock
Recensioni

ITAL TEK

Hollowed

(2016 - Planet Mu)
Ennesimo tentativo per il producer di Brighton

ITAL TEK

Midnight Colour

(2010 - Planet Mu)
Paesaggi post-umani tra dubstep e idm nella terza uscita di Alan Myson

Ital Tek on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.