Jessy Lanza

Pull My Hair Back

2013 (Hyperdub) | dance, synth-pop

Jessy Lanza è la migliore amica della sorella di Matt Didemus, il socio di Jeremy Greenspan nei Junior Boys. Hamilton non è certo Montreal o Toronto, ma la scena musicale è viva e soprattutto è facile incontrarsi. Capita così che Matt conosca Jessy e le chieda di cantare in un paio di canzoni che sta provando. E ne rimanga profondamente colpito: “Jessy è l’unica persona che conosco che sappia gli accordi di tutti i successi r’n’b degli ultimi 15 anni”.

D’altro canto è la stessa Jessy a chiarire in una bella intervista rilasciata al sito Resident Advisor perché ha imparato a memoria tutte queste canzoni: “Il miglior modo di scrivere musica è quello di imparare le canzoni di altre persone e poi filtrarle attraverso la propria sensibilità in modo da avere un repertorio di progressioni solo nel subconscio".

L’amore in comune tra Junior Boys e Jessy Lamza è quello per i suoni dei vecchi sintetizzatori analogici e per le armonie dei successi degli anni 80. Non stupisce quindi ascoltare i suoni robotici e caramellati del polymoog nelle nove canzoni di “Pull My Hair Back”. Jessy a volte canta come se volesse imitare Mariah Carey, arrampicandosi in gorgheggi fin troppo zuccherosi (“5785021”, “Fuck Diamond”). Ma una volta abituato il palato ai sapori del saccarosio, allora canzoni come (“As If”) e (“Giddy”) cominciano a mostrare la loro conturbante bellezza.

(23/08/2013)

  • Tracklist
  1. Giddy
  2. 5785021
  3. Kathy Lee
  4. Fuck Diamond
  5. Keep Moving
  6. Against the Wall
  7. Pull My Hair Back
  8. As If
  9. Strange Emotion 

Jessy Lanza su OndaRock
Recensioni

JESSY LANZA

Oh No

(2016 - Hyperdub)
La mosca bianca di casa Hyperdub alza la manopola del ritmo

Jessy Lanza on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.