Kirlian Camera

Black Summer Choirs

2013 (Out Of Line) | dark-wave, elettronica, synth pop

Avevamo lasciato i Kirlian Camera a fine 2011, in occasione dell'uscita di "Nightglory", un disco di potente ed emozionante synth-pop, che ci presentava il lato più energico della creatura di Angelo Bergamini ed Elena Alice Fossi.
Il nuovo "Black Summer Choirs" è invece un lavoro diametralmente opposto, caratterizzato da atmosfere rarefatte e un mood decisamente ombroso; è stato prodotto dalla stessa Fossi in collaborazione con John Fryer (già nei This Mortal Coil), e riflette - nelle parole della stessa vocalist - il lato più cupo della sua personalità, in una dimensione raccolta, quasi religiosa.

Quattordici capitoli, inframezzati da quattro spoken word (che vanno a comporre la "Final Interview" recitata da Lloyd James dei Naevus): l'estate dei Kirlian Camera non può che essere nera, nerissima, e questi brani essenziali ma per nulla scarni ci immergono ancora una volta nel loro mondo oscuro e affascinante.
Pochi beat, come nell'iniziale "Silencing The World", e una voce che colpisce dritto al cuore l'ascoltatore: una formula che non teme il passare degli anni né quello delle effimere mode; un marchio di qualità che riaffiora anche tra gli archi della neoclassica "Black August" o nel minimalismo di "The Fountain Of Clouds": la classe dei Kirlian Camera è intatta come negli eighties.
“Black Summer Choirs” si sviluppa lungo quarantasei minuti permeati da un’impenetrabile quiete, spezzata solo dall’electro-goth di "Heavens" e "Dark Matter". Davvero suggestivo il folk dalle sfumature noir di "Farewell Road", a riprova di quanto i nostri si trovino a proprio agio nello spaziare tra diversi generi.

Un intenso segnale di vita dalla scena wave italiana più dark e intimista: dopo i recenti exploit di Spiral69 e Spiritual Front, è bello ritrovare in ottima forma anche questi capostipiti del filone, in attività dal lontano 1980.
Una perfetta introduzione all’universo di Bergamini e soci, nell'anno del venticinquennale del loro capolavoro "Eclipse", che proprio in questi giorni viene ristampato (sempre dalla tedesca Out Of Line) e forma, con il nuovo disco, un ideale binomio atto a rappresentare passato e presente dell'entità denominata Kirlian Camera.

(21/07/2013)



  • Tracklist
  1. Silencing the world 
  2. Black August 
  3. Final Interview 1 
  4. Heavens 
  5. The Fountain of Clouds 
  6. Final Interview 2 
  7. Dark Matter (Materia Oscura - official version) 
  8. Final Interview 3 
  9. Farewell Road 
  10. My Kids Kill 
  11. Words 
  12. Final Interview 4 
  13. Barren Cornfields 
  14. Stranger in the abandoned Station
Kirlian Camera su OndaRock
Recensioni

KIRLIAN CAMERA

Nightglory

(2011 - Out Of Line)
Retrogusto eighties e nuove, affascinanti oscurità nel nuovo lavoro del duo Fossi-Bergamini

KIRLIAN CAMERA

Coroner's Sun

(2006 - Trisol/Audioglobe)

Kirlian Camera on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.