Mum

Smilewound

2013 (Morr / Goodfellas) | elettro-folk

La pubblicazione della raccolta “Early Birds” aveva entusiasmato, ma anche lasciato un po' di amaro in bocca, poiché quelle prime incisioni dei Mùm apparivano anche come suggestioni di minimale pop ed elettronica giocattolo melanconica che il gruppo sembrava aver tradito nelle sue ultime pubblicazioni. Infatti “Go Go Smear The Poison Ivy” (2007) e, soprattutto, “Sing Alongs To Songs You Don't Know” (2009) offrivano dei Mùm più solari e folk che piacevano ma senza regalare quelle emozioni in più tipiche delle loro prime amabili produzioni. Di sicuro aveva anche avuto importanza la dipartita delle due fondamentali figure femminili, le sorelle Valtýsdóttir, che avevano reso sognante e fiabesco il suono già di per sé delicato ed evocativo degli altri due maschietti Örvar Þóreyjarson Smárason e Gunnar Örn Tynes che, dopo loro, non hanno trovato comprimari dello stesso livello artistico.

Ecco ora arrivare il nuovo, sesto lavoro “Smilewound” e subito si rimane colpiti da una bella notizia. Gyða, una delle due gemelle, è tornata nella band dopo oltre dieci anni e sin dalle prime note si intuisce che qualcosa è cambiato, in positivo.
L'album infatti è coinvolgente sin dalle prime note del singolo “Tootwheels”, ma soprattutto dalla seconda traccia, con titolo alla Mùm vecchia maniera, “Underwater Snow”: si intuisce che questo è il disco che sarebbe dovuto uscire dopo il terzo “Summer Make Me Good” (2004) per atmosfera e intensità.
Le canzoni, infatti, sembrano proprio le evoluzioni - con un mood più pop ma comunque soffuso - di quel percorso che amava suscitare ricordi infantili con i suggestivi scenari islandesi.

Le undici tracce del cd sono meravigliose, soprattutto quando le si riascolta dopo tre-quattro volte, perché si rivelano familiari, come proprio se riapparisse una cara persona dal passato e la si ritrovasse matura e cresciuta, ma con quello stesso carattere che tanto l'aveva fatta apprezzare.
C'è modo poi anche di divertirsi nel finale con “Whistle”, dove appare anche un'inattesa Kylie Minogue, versione eterea, per una collaborazione assolutamente riuscita e non invasiva.
Bentornati, con tutto il cuore.

(14/09/2013)

  • Tracklist
  1. Toothwheels
  2. Underwater Snow
  3. When Girls Collide
  4. Slow Down
  5. Candlestick
  6. One Smile
  7. Eternity Is The Wait Between Breaths
  8. The Colorful Stabwound
  9. Sweet Impressions
  10. Time To Scream And Shout
  11. Whistle (With Kylie)
Mum su OndaRock
Recensioni

MUM

Early Birds

(2012 - Morr / Goodfellas)
Una raccolta delle primissime incisioni della band islandese con raritŕ e demo, registrate tra il 1998 ..

MUM

Sing Along To Songs You Don’t Know

(2009 - Morr)
La band islandese definisce con successo la sua nuova dimensione di pop folktronico

MUM

Go Go Smear The Poison Ivy

(2007 - FatCat)

Luci e ombre nel ritorno della formazione islandese

MUM

Summer Make Good

(2004 - FatCat Records)

MůM

Finally We Are No One

(2002 - FatCat Record)

Mum on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.