oAxAcA

Salvatora

2014 (Holidays Records) | jazz

A due anni di distanza dall'interessante mini-Lp "oAxAcA", ritroviamo questo ampio collettivo musicale di Cuneo con un altro lavoro, anche esso breve, "Salvatora", dato alle stampe poche settimane fa per la Holidays Records, un'etichetta italiana che pubblica prevalentemente materiali post-rock e di musiche non convenzionali. Gli oAxAcA esulano un po' da entrambi tali generi, ma possono rientrarci in minima parte in quanto propongono un jazz elettrico poco eterodosso, diciamo di natura "postmoderna", appetibile sia per chi ascolta Ornette Coleman che per chi ama il jazz-core di marca Zu.

Questo nuovo disco non fa altro che riconfermare la loro perizia tecnica e una buona dose di fantasia nell'organizzare la stesura dei pezzi, mai eccessivamente "avant", ma neppure una fusion da salotto buono. Insomma, un buon compromesso tra questi due elementi. Il brano più accessibile è sicuramente "Maratona", dove vengono iniettate massicce dosi di funk duro. "Passaggi a Livello" mostra i soliti debiti verso il Miles Davis elettrico. "Bridge" inizia come una festosa fanfara alla Giorgio Gaslini per poi sgretolarsi in improvvisazioni dissonanti verso la fine. "7.10" e "TA-TA-TA-TA-TA-TA-TA-TA-TA-TA" sono le composizioni più complesse, che suonano come un ibrido tra il post-rock destrutturato degli Storm & Stress e il neo-jazz-rock degli Isotope 217°. Altro fiore all'occhiello è il free alla AACM (più Lester Bowie che Muhal Richard Abrams) di "7.09", che man mano si stempera in una fusion alla Weather Report.

"Salvatora" esce nel solo formato in vinile e con una tiratura limitata a 100 copie, contenente ciascuna una cartolina serigrafata e numerata. Anche come semplice oggetto è assai bello da osservare, a partire dal fantasioso disegno in copertina fino al vinile screziato di striature blu.
Insomma, un bel "feticcio" da possedere e da collocare tra i nostri scaffali di dischi.

(10/05/2014)

  • Tracklist
  1. Passaggio a Livello
  2. 7.10
  3. Bridge
  4. Maratona
  5. 7.09
  6. TA-TA-TA-TA-TA-TA-TA-TA-TA-TA
oAxAcA su OndaRock
Recensioni

OAXACA

oAxAcA

(2012 - Jacob Records / Selva Elettrica)
Dopo i fasti degli Zu, un gruppo emergente piemontese potrebbe in futuro eguagliarne le gesta

oAxAcA on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.