Be Forest

Earthbeat

2014 (We Were Never Being Boring) | dark-wave, shoegaze

A quasi tre anni di distanza dal gioiellino oscuro “Cold.”, impregnato di sonorità dark-wave e shoegaze, ed esattamente a uno da “Hard Times For Dreamers”, licenziato dal progetto parallelo Brothers In Law, i Be Forest tornano sulle scene con il secondo album “Earthbeat”, pubblicato da quella We Were Never Being Boring che da sempre accompagna le gesta musicali della formazione pesarese.

Le aspettative riguardanti “Earthbeat”, inutile negarlo, erano tante: perché dopo un esordio così apprezzato sia dal pubblico che dalla critica italiana ed estera, dai Be Forest era lecito attendersi grandi cose. Alla prova dei fatti, Costanza Delle Rose, Nicola Lampredi, Erica Terenzi e il neo-entrato Lorenzo Badioli hanno deciso di proseguire il cammino sonoro intrapreso in “Cold.”, mantenendo intatta l'impalcatura sonora e, allo stesso tempo, lavorando sulle sfumature: le percussioni perdono il piglio marziale, si ravvisa un maggiore impiego di atmosfere eteree e sfocate, una minore urgenza espressiva e più consapevolezza. Ancora tante tenebre, ma anche luci soffuse.

Se i tamburi che squarciano la notte in “Totem” sembrano voler creare un ponte tra i due lavori, “Captured Heart” si insedia a metà strada tra new wave e dream-pop, ed è, insieme alla successiva, delicata “Lost Boy”, il miglior brano del lotto.
I Cure tornano ad aleggiare nelle trame di “Airwaves”, altra notevole freccia nell'arco del quartetto marchigiano. Lo shoegaze di “Ghost Dance” amplia il raggio di azione, mentre “Sparkle” e “Hideway” non aggiungono nulla a quanto precedentemente già sentito, tracciando un finale in discesa.

È un album coeso e ricercato, “Earthbeat”, persino coraggioso nella misura in cui cerca di modellare le istanze di “Cold.” in una formula che sacrifica urgenza e immediatezza sull'altare di un sound più sofisticato e “alto”. Una scelta che, sulla lunga distanza, potrebbe rivelarsi vincente.

(03/02/2014)

  • Tracklist
  1. Totem
  2. Captured Heart
  3. Lost Boy
  4. Ghost Dance
  5. Airwaves
  6. Totem II
  7. Colours
  8. Sparkle
  9. Hideway
Be Forest su OndaRock
Recensioni

BE FOREST

Knocturne

(2019 - We Were Never Being Boring)
Terzo lavoro per il trio pesarese, che conferma il lucido mix sonoro composto da darkwave e ..

BE FOREST

Cold.

(2011 - We Were Never Being Boring)
Sbarca anche in Italia il revival dark-wave, grazie al debutto di tre giovanissimi pesaresi

News
Be Forest on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.