Cesare Malfatti

Una mia distrazione

2014 (Adesiva Discografica) | songwriter

Oltre alla voce Mauro Giovanardi, perso in tronfi album infestati di cover, anche la meno visibile altra metà degli originari La Crus, il multistrumentista Cesare Malfatti, in seguito a progetti paralleli come Dining Rooms e Amor Fou, avvia una personale carriera solista con “Cesare Malfatti” (2011). Il secondo “Una mia distrazione” toglie di mezzo gli elementi alieni di questo primo albo (tastiere e distorsione elettrica) per sciorinare snellamente una serie di serenate sinfoniche.

Rispetto alle ambizioni sanremesi dell’ex-collega, in Malfatti emerge un’umiltà più raffinata e quantomeno autoriale, dai tanghi con canto tenue alla Mario Barbaja di “Se tu sei qui”, della title track - con leggero tip-tap - e di “Apro gli occhi”, al Cristiano Godano più light impiantato in una ambience para-orchestrale alla Lucio Battisti di “Andare via” e forte di una jam pianistica centrale, e “Piove”, all’Angelo Branduardi-iana “Siamo soli insieme”, che può fregiarsi di gran florilegi di acustica e archi. Appena maggiore impeto quasi-fusion affiora dal nervoso piano carioca di “Per noi”, e in parte di “Cantare”.

Il difetto maggiore sono le canzoni che, per struttura diafana e per impostazione costantemente afona, blindano orchestrazioni eleganti nel loro immacolato tepore. Da un arrangiatore malizioso come il milanese Malfatti, classe '64, e dalla jazzata co-produzione di Paolo Iafelice non ci si poteva aspettare altro. In un solo episodio vi è la giusta miscela: “Vivere”. Archi di Vicenzo Di Silvestro, ben catturati da Davide Rosa al Blue Spirit di Milano. All’inizio di “Marzo” gagnola la cagnetta Pina. Preceduto dal live “Due anni dopo” (2013).

(24/09/2014)

  • Tracklist
  1. Se tu sei qui
  2. Per noi
  3. Una mia distrazione
  4. Vivere
  5. Apro gli occhi
  6. Cantare
  7. Andare via
  8. Siamo soli insieme
  9. Piove
  10. Marzo
  11. Una casa che
Cesare Malfatti su OndaRock
Recensioni

CESARE MALFATTI

Canzoni Perse

(2017 - Riff Records)
Riuscita svolta elettropop nel cantautorato dell'ex-La Crus, al quinto lavoro solista

Cesare Malfatti on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.