Miriam In Siberia

Failing

2014 (self-released) | alt-rock

Quartetto di Aversa, Miriam In Siberia propongono con l’ultimo “Failing” una mirabolante serie di cliché space-rock. La title track suonerebbe eccellente in uno qualsiasi dei tardi dischi dei Motorpsycho, ma assume vitalità nel refrain cantabile, negli origami galattici della tastiera e nel passo brutale dei Kyuss.

“Raise Your Hands” rallenta il passo per mettervi un’altra calligrafia, i glissandi di chitarra dell’acid-rock storico. Una magia di vibrato di organo introduce il crescendo Black Sabbath-iano di “Down From A Mountain”, proiettato verso apoteosi di accelerazioni dinamiche. “Don’t Anyone” immette ancora un nuovo stereotipo: l’adagio sinfonico dei Pink Floyd, comunque di nuovo scosso in tremiti isterici.

Seguito di “Il suono del phon” (2009) e “Vol. 2” (2011). Vince l’estrema, letterale derivazione tramite una pulizia da infarto e una confezione gradevole. E’ vintage ma intelligente nel riscoprire il gusto dei pochi e selezionati brani, mediamente lunghi. Anche in edizione limitata su vinile 12”. Scatto di copertina: “Veduta aerea della tundra siberiana” (Marco Quinti).

(19/12/2014)

  • Tracklist
  1. Failing
  2. Raise Your Hands
  3. Down From A Mountain
  4. We Wanna Know
  5. Don’t Anyone 
Miriam In Siberia on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.