Stereo Total

Yy Existentialiste

2015 (Blow Up Records) | elettro-synth-pop

Cult band messa in piedi dal piccolo genio dell’elettronica tedesca Brezel Göring con la cantante francese Françoise Cactus, gli Stereo Total sono in attività da quasi 20 anni, con una ricca discografia e una serie di compilation atte a raccogliere le stravaganti digressioni pop nelle quali il ritornello assume il ruolo di unica vera ragione d’essere.
“Yéyé Existentialiste” permette di tracciare un bilancio della loro carriera, con 28 tracce assemblate dal dj Paul Tunkinj che ci pongono davanti un interrogativo: per quale arcano motivo il duo non sia mai stato baciato dal successo.

Prima di svelarvi le meraviglie di questa raccolta, va ricordato che negli Stereo Total si sono alternati musicisti scozzesi e arabi, e che il patrimonio multilingue di Françoise Cactus (inglese, francese, tedesco, spagnolo,  italiano e giapponese) non ha eguali nella storia del pop. Aggiungete un’abilità sopraffina per gli arrangiamenti e avrete un mix irresistibile per i vostri momenti di puro divertimento.

Più trasgressivo dei Pizzicato Five, il duo mette insieme Velvet Underground, Ramones, Sylvie Vartan, François Hardy e Plastic Bertrand con la stessa ironia e irriverenza dei B-52’s. Brit-pop, disco-music, new wave, synth-pop, punk, longue-exotica, western soundtracks, operetta ed elettronica retrò, si alternano e si fondono senza mai lambire i confini del plagio o del copyleft.
Tra l’elettrizzante cover version di “I Love You ONO” del gruppo giapponese dei Plastics e la rilettura in chiave dance-kraut di “Heroes” di David Bowie, si nascondono piccoli gioiellini della trasgressione pop: il casio-pop di “Pixelize Me”, il delizioso french-beat di “Schön Von Hinten”, l’elettro-pop di “L'Amour À Trois” e il minimalismo wave di “Relax Baby Be Cool”.

Quello che rende ancora più sorprendente le loro stravaganze elettro-pop è che nulla suona datato o fuori tono, anche quando giocano con la disco-music anni 80 in “Wir Tanzen Im 4 Eck” o rubano la chiave della trasgressione alla Serge Gainsbourg in “Cafétéria Idéale”.
Gli Stereo Total trasformano il kitsch in puro intrattenimento (“Alaska”), estraggono l’anima garage di alcuni classici (“Comme Un Garçon”), tengono sempre svegli i sensi e la sessualità (“L'Amour À Trois”, “Comicstripteasegirl”, “Ich Bin Nackt”), evitano il conformismo del pop elettronico (“Holiday Innn”) con un energia figlia del punk (“Miau Miau”), e conoscono il confine tra sensualità e provocazione (le pulsioni sessuali old fashioned in “Dactylo Rock” o il classico degli Hot Chocolate “Heaven's In The Back Seat Of My Cadillac”).

Sfacciato e divertente, eccentrico e coerente, ballabile e complicato, rivoluzionario ed esilarante, sofisticato ed esplicito, “Yéyé Existentialiste” è non solo un fulmine a ciel sereno per la vostra playlist estiva, ma anche un prezioso punto di partenza per scoprire altre perle della loro discografia (“Paris-Berlin” e “Musique Automatique”). Enjoy it.

(12/08/2015)



  • Tracklist
  1. I Love You ONO 
  2. Musique Automatique 
  3. Heroes 
  4. Pixelize Me 
  5. Everybody In The Discotheque (I Hate) (Blow Up Mix)
  6. Alaska 
  7. Do The Bambi 
  8. Comme Un Garçon 
  9. Relax Baby Be Cool 
  10. Wir Tanzen Im 4-eck 
  11. Cafétéria Idéale
  12. Schön Von Hinten
  13. L'Amour À Trois
  14. C'est La Mort
  15. Push It
  16. LA, CA, USA
  17. Holiday Innn 
  18. Ich Bin Nackt
  19. Partir Ou Mourir
  20. Cosmonaute
  21. Ich Bin Der Stricherjunge
  22. Miau Miau 
  23. Für Immer 16
  24. Dactylo Rock
  25. Die Frau In Der Musik
  26. Comicstripteasegirl
  27. Heaven's In The Back Seat Of My Cadillac
  28. Les Minets








Stereo Total su OndaRock
Recensioni

STEREO TOTAL

Musique Automatique

(2001 - Extra Labels)

Stereo Total on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.