Youth Lagoon

Savage Hills Ballroom

2015 (Fat Possum) | dream-pop

Trevor Powers alias Youth Lagoon ha catalizzato ampi consensi presso la stampa specializzata con i suoi primi due lavori, "The Year Of Hibernation" e "Wondrous Bughouse": fatta eccezione per poche stroncature, tra cui le nostre, il giovane songwriter dell'Idaho sembra aver conquistato parecchi cuori con il suo bedroom-pop.

"Savage Hills Ballroom" esordisce con il brillante connubio tra tasti del pianoforte ed elettronica dell'iniziale "Officer Telephone"; la voce di Powers lavora di cesello, delicata ma incisiva, spianando la strada al "singolo" "Highway Patrol Stun Gun", un piccolo gioiello in cui piano e archi dialogano con basi ambientali e tessiture pop d'autore. Sonorità che portano alla mente l'ultimo di Perfume Genius, e non è un caso, dato che dietro vi è la mano del producer Ali Chant, già al lavoro su "Too Bright".
Purtroppo non tutto l'album è all'altezza di questo ispirato acquerello: alcuni passaggi, sebbene puntellati da innesti pregevoli (i fiati di "The Knower"), mancano di mordente ("Rotten Human", "Again"), nonostante concettualmente questo sia senza dubbio il suo lavoro più "intimo".

Spogliata dell'alone lo-fi dell'esordio e della componente psichedelica del secondo disco, la musica di questo giovane artista giunge all'ascoltatore nella sua forma più diretta e "cantautorale".
Belle le due parentesi strumentali (ambient-music sospesa tra neo-classico e droni) e l'emozionante ballad "Kerry", che dimostra quanto possa essere ancora più efficace la voce di Powers quando non ricorre al falsetto.

Un ritorno dedicato soprattutto ai tanti estimatori di Youth Lagoon, per gli altri invece probabilmente ci sono ancora un po' troppi "spigoli" per poterlo apprezzare appieno.

(29/10/2015)



  • Tracklist
  1. Officer Telephone 
  2. Highway Patrol Stun Gun 
  3. The Knower  
  4. No One Can Tell 
  5. Doll's Estate 
  6. Rotten Human 
  7. Kerry 
  8. Again 
  9. Free Me 
  10. X-Ray
Youth Lagoon su OndaRock
Recensioni

YOUTH LAGOON

Wondrous Bughouse

(2013 - Fat Possum)
Il giovane "prodigio" incrementa il carico di psichedelia

YOUTH LAGOON

The Year Of Hibernation

(2011 - Fat Possum)
L'introspezione poco avvincente del pop "da cameretta" della nuova sensazione transoceanica ..

Youth Lagoon on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.