Jack DeJohnette

In Movement

2016 (Ecm) | jazz

Avevamo lasciato un anno fa il grande batterista statunitense Jack DeJohnette con il buon live "Made In Chicago", che testimoniava la ritrovata giovinezza artistica di questo veterano jazzman dopo un periodo di stasi creativa, durato qualche anno.

"In Movement" è il suo nuovo album di studio, registrato agli Avatar Studios di New York insieme a due figli d'arte, ovvero Ravi Coltrane ai vari sax e Matthew Garrison al basso elettrico. Il disco ingrana subito la marcia giusta con una bella e personale cover (a sprazzi dissonante) di "Alabama" di John Coltrane. Qui, pur non essendo certo Ravi come il suo straordinario padre, se la cava più che discretamente.

Altre cover prendono parte nel disco, come una dilatata versione di "Serpentine Fire" degli Earth, Wind & Fire e un'altra, più ordinaria, di "Blue in Green" di Miles Davis. I pezzi forti risiedono nella pacatezza della lunga title track e di "Lydia" (affettuosamente dedicata alla moglie del batterista), così come nella tensione drammatica (sottolineata da una ritmica sommessamente pulsante) dell'ottima "Two Jimmys", che è anche uno dei vertici di tutta la carriera musicale di DeJohnette.

La movimentata "Rashied" è ispirata al drumming free di Rashied Ali, che fu l'ultimo batterista delle formazioni di Coltrane, mentre la dolce melodia di "Soulful Ballad" (che vede DeJohnette anche in veste di pianista, ruolo per lui non inedito) chiude un disco decisamente buono, seppur non un capolavoro.

Almeno tre brani entreranno nel repertorio di questo glorioso batterista (il che non è certo poco, visto che DeJohnette ha ormai una certa età). Del resto, lui stesso tiene a precisare che è sempre "in movimento" e che quindi un suo ritiro dalle scene sarà un evento assai remoto.
Infine, una postilla per gli audiofili: di quest'album è prevista anche un'edizione limitata in vinile vergine da 180 gr.

(28/05/2016)

  • Tracklist
  1. Alabama
  2. In movement
  3. Two Jimmys
  4. Blue in green
  5. Serpentine fire
  6. Lydia
  7. Rashied
  8. Soulful Ballad
Jack DeJohnette su OndaRock
Recensioni

JACK DEJOHNETTE

Made In Chicago

(2015 - Ecm)
Ottimo album dal vivo di Jack DeJohnette per celebrare i cinquant'anni della AACM

Jack DeJohnette on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.