California Snow Story

Some Other Places

2016 (Shelflife) | bedroom indie-pop, lounge indie-pop

Progetto solista di David Skirving, chitarrista dei Camera Obscura fino al 2002, i California Snow Story ne rappresentano una versione più sfocata, filtrata, narcotizzata - in definitiva, forse anche più originale e suggestiva, in molti casi.
Col suo bel nome, che sembra il titolo di una canzone dei Red House Painters, la band pubblica ora il suo secondo disco, solamente e modestamente in versione digitale con la grande Shelflife.

Il tono del disco gioca tra immagini caleidoscopiche e ombre cinesi, riambientando la cameretta di Fireflies ma seguendo, prevedibilmente, coordinate Murdoch-iane nella scrittura, con quel fare svagato dei suoi duetti di accordi ("Her Ocean Airport"). Oppure si lascia andare all'etereo, malinconico lounge di "Outliers", un'elegia da open bar, così come nell'abbottonato arrangiamento semi-sintetico dei Wild Nothing prima maniera di "The Solitary Age".

I più cattivi e maliziosi noteranno senz'altro l'ineccezionalità dei brani del disco, che alla lunga lascia emergere la sostanza di disco di mestiere (gli svolazzi alla School di "Over The View"), per quanto composto con innegabile passione e confezionato con uno stile pregevole e sufficientemente originale.

(07/06/2016)



  • Tracklist
  1. Motorway
  2. Our New Sun
  3. You'll Go Places
  4. Outliers
  5. Her Ocean Airport
  6. Over The View
  7. Railway Station
  8. Fall In A Line
  9. The Solitary Age
  10. Don't Ever Go
California Snow Story on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.