Daniele Ghisi

Geografie

2016 (Stradivarius) | contemporanea

Il bergamasco Daniele Ghisi, nonostante la giovane età (ha solo trentadue anni), dimostra di essere più di una semplice promessa nel campo della nuova musica contemporanea italiana. Già laureato "cum laude" in matematica, si diploma in composizione con il massimo dei voti nel 2007. Da allora, per Ghisi sono iniziate ad arrivare diverse commissioni musicali, che sono state eseguite, tra gli altri, da strumentisti del valore internazionale come Salvatore Accardo e l'Ensemble Modern.

"Geografie" è la prima raccolta di sue composizioni, scelte chiaramente tra le più rappresentative. Ciò che maggiormente colpisce nell'arte del giovane compositore è la sua capacità di sintesi di tutti i più importanti stilemi della musica contemporanea del XX secolo, in particolare di quella europea. "Proxima" (2011-2012), suddivisa in tre movimenti orchestrati per voce femminile ed ensemble da camera, fa saggiamente tesoro di fondamentali piece come "Aventures" (1962) di Gyorgy Ligeti e del "Canto Sospeso" (1955) di Luigi Nono. Nonostante i chiari debiti nei confronti di quei due grandi compositori del passato (e la mancanza della mitica Liliana Poli alla voce), la scrittura risulta essere per nulla calligrafica e pedante.

"iCi (en écho)" (2010) è un pezzo elettronico che pare essere una versione modernizzata (e più dinamica) di "Le Rire" (1962) di Bruno Maderna. I sette movimenti che compongono "Abroad" (2010-2011) riescono a riesumare uno dei primi capolavori di Luciano Berio, "Epifanie" (1961-1965), qui con Laura Catrani che rifà il verso a Cathy Berberian (con un "recitar cantando" su versi di Pessoa) insieme all'orchestra da camera che interseca sonorità astratte a suoni elettronici.

Il lucido cromatismo dodecafonico di "Concertino" (2011) è posto a suggello di un disco che si prefigge di essere un eccellente biglietto da visita per uno dei nostri più creativi e fantasiosi compositori degli ultimi anni (altro nome da tenere d'occhio è quello di Marco Momi).
Il Divertimento Ensemble, sotto l'attenta guida di Sandro Gorli, offre poi un'ottima performance strumentale.

(21/10/2016)

  • Tracklist
  1. 1-3. Proxima (2011-2012)
  2. iCi (en écho) (2010)
  3. 5-11. Abroad (2010-2011)
  4. Concertino (2011)


Daniele Ghisi on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.