Fare Soldi

21+

2016 (Riotmaker) | frico-disco

Luca e Davide sono due ragazzoni italiani che hanno il groove nel sangue (letteralmente). La loro missione da circa vent'anni è far ballare la gente. Ma proprio tantissimo. Come concretizzano questa loro iniziativa, cioè far muovere i corpi dei più impensabili, scordinati e goffi ballerini improvvisati? La risposta è semplice: frico-disco. Ma cos'è la frico-disco? Il termine è stato coniato dagli stessi per individuare quel genere di musica disco-house fricchettona, spensierata e forse un po' mainstream, ma dal richiamo irresistibile. Insomma, quella musica allegra e gioiosa che ti costringe sulla pista fino all'esaurimento muscolare.

Fondamentale è quindi non prendersi mai troppo sul serio; difatti chi li conosce abbastanza al di fuori del loro moniker si è fatto un'idea del loro pensiero. E se c'è una cosa che la musica può fare ottimamente è riunire e far socializzare le persone, farle divertire senza che si facciano troppe domande su cosa o chi si ascolti. Lasciamo da parte per una volta la musica d'avanguardia kazaka, il rock sperimentale, il tormento profondo del cantautore e viviamola per un momento anche nella sua superficialità, e nella sua essenza di piacere estetico assoluto.

I Fare Soldi riescono benissimo in tutto questo. Basti pensare che da circa un paio d'anni (per l'esattezza un venerdì al mese, o quasi) riuniscono un gruppo di amatori con l'intento di farli sudare tantissimo a suon di cassa e beat coinvolgenti. È il "Venerdì Credici", base filosofica della loro ultima uscita discografica, "21+".
Fin dai primissimi istanti è intuibile il collegamento immediato alla disco degli anni Ottanta dal suono irresistibile che si lega al funky e che, a sua volta, riesce ad aggirare la volontà dell'ascoltatore scaraventandolo senza troppi fronzoli al centro della pista.
A detta degli stessi Fare Soldi, il disco epicentro del loro passato e presente è "Discovery" dei Daft Punk (ennesima dimostrazione che i francesi hanno vinto). Ma "21+" è soprattutto il disco della maturità artistica (21, infatti, è l'età minima per entrare in un club negli Usa) e delle collaborazioni importanti come M+A, Godblesscomputers e Sam Sparro, presente nel singolo "Touch Back" che sprizza bassi da tutti i pori e strizza l'occhio a quel french-touch che da generazioni fa ballare chiunque, dal tamarro navigato allo snob più hipster.

L'album è una continua escalation di spensieratezza e felicità che inizia proprio con la title track (in cui ha messo le mani anche Godblesscomputer), a pieno titolo il pezzo tenicamente più impegnativo del lotto e rigorosamente made in Italy. La cassa dritta ispiratissima in "Chilly Willy" con il featuring di M+A è un richiamo cui è impossibile non rispondere stando semplicemente fermi sul posto (Todd Terje e i primi Disclosure fungono da esempi accecanti).
Segue poi "Theme From Venerdì Credici", brano ispirato, come già accennato sopra, al progetto dei due beatmaker di riportare in auge la disco in un paese che per anni è stato il centro nevralgico di un movimento che ha portato una ventata di aria fresca e innovativa nel panorama musicale e che, nonostante tutto, conserva ancora dei proseliti fedelissimi. Chiudono l'allegra e ispirata fiera "Valerio" e "Last First Kiss", le quali non fanno altro che rinvigorire una struttura che basa sul groove duro e puro tutta la sua potenza evocativa.

"21+" è un disco bellissimo - a suo modo "impegnato" - che ci ricorda quanto, nonostante i tanti alti e bassi, la musica house sia ancora viva e vegeta (per fortuna).
I Fare Soldi ci invitano dunque a rilassarci e a divertirci senza troppi patemi, attraverso un lavoro che celebra il contributo che noi italiani abbiamo dato e continuiamo a dare a questo genere, che spesso viene ridotto erroneamente a mera parte debole dell'elettronica soltanto perché "si limita" a dare piacere e divertimento. Ma quest'ultima non è nient'altro che una visione d'insieme decisamente spicciola, per l'appunto.

(11/04/2016)

  • Tracklist
  1. 21+ (feat. Godblesscomputers)
  2. All Comes Down (feat. MC Divine)
  3. Modemfucker
  4. Touch Back (feat. Sam Sparro)
  5. Eis Coffee
  6. Chilly Willy (feat. M+A)
  7. Theme from Venerdi Credici
  8. Don't Go Away (feat. MC Divine)
  9. Valerio
  10. Last First Kiss
Fare Soldi su OndaRock
Recensioni

FARE SOLDI

Sappiamo Dove Abiti

(2008 - Riotmaker)
Una divertita miscela soul-funk-disco, tra passione e sfrontatezza

Fare Soldi on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.