The Men

Devil Music

2016 (We Are The Men) | post-hardcore

Diavoli di un Perro e di un Chiericozzi, amano prendersi gioco di noi: dopo averci fatto credere di essersi redenti sulla strada di un più classico e istituzionale garage-southern-rock, ritornano senza preavviso sugli impervi e molto meno rassicuranti sentieri post-hardcore degli esordi.
Vatti a fidare di certi musicisti newyorkesi: quando pensi che stiano preparando i documenti per una confortevole carriera senza troppi sbalzi tellurici, al sesto disco trovano la forza per riazzerare tutto e ripartire, per mezzo di un lavoro che arde come se fosse stato prodotto da un gruppo di ventenni.

Le prime quattro tracce sprigionano insanabile rabbia e inaspettata nuova elettricità, un fuoco di fila sensazionale che trova provvisoria calma soltanto con la più arrotondata “Patterns” (per l’appunto, la quinta traccia del programma) e con il minuto e spicci dell’intermezzo acustico che dà il nome all’intera raccolta.
Solo a leggere la tracklist si intuisce quanto questo contenitore musicale sia una bomba ad orologeria pronta a esplodere da un momento all’altro: “Crime” (un minuto e cinquantasei secondi che arrivano direttamente dai gironi infernali), “Violate”, “Gun” e “Fire” non possono certo essere scambiati per titoli da educande.

I suoni sono sempre potentissimi, un magma incandescente che raggiunge le temperature più alte in corrispondenza delle iper-distorte “Lion’s Den” e “Hit The Ground”, diaboliche soluzioni finali nelle quali quasi si fatica a distinguere le chitarre dal sax.
“Devil Music” è materiale altamente infiammabile, musica non certo adatta a chi si trovi alla ricerca di tranquillanti per prendere sonno, una sferzata che sancisce l’abbandono della prestigiosa Sacred Bones per lanciare in orbita la neonata label di proprietà, We Are The Men, a ricordare il primo Ep della band.

(23/11/2016)

  • Tracklist
  1. Dreamer
  2. Crime
  3. Ridin’ On
  4. Lion’s Den
  5. Patterns
  6. Violate
  7. Hit The Ground
  8. Devil Music
  9. Gun
  10. Fire
The Men su OndaRock
Recensioni

THE MEN

Tomorrow's Hits

(2014 - Sacred Bones)
Per il quinto album la band di Mark Perro si sposta in territori più marcatamente southern-rock ..

THE MEN

New Moon

(2013 - Sacred Bones)
La band americana approda in pieno territorio rock, con punte country e cowpunk

THE MEN

Open Your Heart

(2012 - Sacred Bones)
La formazione newyorkese amplia lo spettro delle soluzioni stilistiche e confezione un disco delizioso ..

THE MEN

Leave Home

(2011 - Sacred Bones)
Primo disco su Sacred Bones per il quartetto newyorkese, tra noise-rock e post-punk

THE MEN

Immaculada

(2010 - self released)
L'arrembante esordio intriso di noise e hardcore della nuova formazione newyorchese

The Men on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.