Andreas Tilliander

Compuriddim

2017 (iDEAL Recordings) | idm, techno-dub, minimal-techno

Andreas Tilliander torna con un nuovo album per iDEAL Recordings, label svedese di Joachim Nordwall dedita al noise, alla ricerca elettroacustica post-industriale come alla minimal e acid-techno.
"Compuriddim" esce a firma Tilliander in edizione limitata su vinile rosso trasparente e segna un'interessante convergenza tra i vari progetti del musicista svedese: le session analogiche di TM404 qui incontrano le eleganti sfumature ambient di Mokira (due dei numerosi alias di Tilliander), non disdegnando echi techno-dub in stile Mille Plateaux. In sintesi, "Compuriddim" riesce a creare un'interessante - e assolutamente non banale - fusione tra derive acid e un suono techno-minimal-dub che ricorda alcune cose della Chain Reaction, il tutto condito con attitudine Idm old school. Immaginate l'AFX di Analord che remixa tracce della Basic Channel e Porter Ricks, e vi farete un'idea di dove vuole andare a parare Tilliander.

Il risultato convince creando un ponte tra passato recente e futuro imminente rispetto una certa ricerca elettronica che oggi riscopre sensibilità post-techno dub (si ascolti anche l'ottimo disco di Age Coin, "Performance"). È un attuale sound neo-tribale metropolitano che schiva con eleganza e decisione mode e cliché futuribili "etno-trend" da laptop music, un po' troppo evanescenti perché lascino un segno tangibile.
Tilliander, com'è evidente per chi l'ha visto sul palco nelle vesti di TM404, mantiene un approccio fisico alla materia elettronica: è un corpo a corpo con le sue macchine, una sorta di danza che crea session rizomatiche in cui nulla è scontato.

L'utopia della Intelligence Dance Music è sempre stata quella di creare delle cellule sonore vive e autoreplicanti che superassero il dualismo uomo/macchina. Tutto ciò qui prende varie forme "in divenire" come "Twilight Circuits" e "Return Of The Super Tape", in cui il Nostro si mette nei panni di un Adrian Sherwood destrutturato e destrutturante, o come "Mokirian Tekno Trak", in cui echeggia anche la minimal-techno della Basic Channel.
"FR777 Skank", l'episodio più interessante del lavoro, porta il tutto su lidi più acid-Idm (sin dal titolo), mentre "Open Up The CV Gate" e "Syncussion Discussion" mostrano il lato più minimale di Tilliander, sulla scorta del suo progetto TM404.
Dai sui Repeatle Studios di Stoccolma, Tilliander ha tirato fuori un album che è una lezione di stile, un lavoro capace di guardare al passato della musica elettronica senza nostalgie e al contempo proiettarsi verso il futuro della post-Idm in chiave sfacciatamente dub.

(25/05/2017)



  • Tracklist
  1. Twilight Circuits
  2. Mokirian Tekno Trak
  3. FR777 Skank
  4. Open Up The CV Gate
  5. Return Of The Super Tape
  6. Syncussion Discussion
Andreas Tilliander on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.