Die Selektion

Deine Stimme Ist Der Ursprung Jeglicher Gewalt

2017 (aufnahme + wiedergabe) | synth wave, ebm, darkwave

È un gradito e ispirato ritorno, quello dei Die Selektion, qui al loro secondo full length dopo l’esordio omonimo del 2011. In mezzo ci sono stati diversi Ep, cassette e 7” che hanno contribuito ha consolidare la fama del trio tedesco tra gli appassionati di elettronica oscura mitteleuropea e non solo. Dal 2013 il musicista e producer svizzero Samuel Savenberg (S S S S) ha preso il posto di Max Rieger al fianco del trombettista Hannes Rief e del cantante di origine calabrese Luca Gillian. La formula originale rimane sempre quella di un’elettro-synth wave che guarda sia ai primissimi Death In June, sia al dancefloor post-industriale degli anni Dieci del nuovo millennio.

“Deine Stimme Ist Der Ursprung Jeglicher Gewalt” esce per la aufnahme + wiedergabe, label berlinese che ha ridefinito e consolidato il panorama dell’elettronica dark e (neo)post-punk europea contemporanea, non solo cavalcando l’onda techno industrial “pitch black techno war funk” (che in questi ultimi anni ha visto una vera e propria esplosione grazie ad artisti come Ancient Methods, Blush Response e SΛRIN, tanto per fare qualche nome).
Il nuovo album è la conferma della classe del trio, qui alla sua prova più matura, capace di evocare fantasmi post-neofolk e flirtare impunemente con schegge di proto-Electronic Body Music.
Col senno di poi, i Die Selektion sono stati un po’ apripista nel rinnovare un panorama musicale che, agli inizi degli anni Dieci, ha visto una bella iniezione di sangue nuovo con progetti europei come Schwefelgelb, Veil Of Light e Qual o con la renaissance Ebm in America ad opera di gruppi come Pure Ground e High-Functioning Flesh. A ben vedere, si tratta di una vera e propria nuova onda che ha riletto a modo suo una certa estetica, rinnovandola a partire dal sentire del nostro presente.

Se all’inizio, con “Schatten”, prevale una dimensione synth-pop melanconica accompagnata dalla tromba di Rief, già in “Unter Die Haut” (brano per cui è stato girato anche un video) ci si avvicina di più all’elettro-Ebm degli Schwefelgelb. Il cantato in tedesco di Gillian non delude, evocando fantasmi darkwave elettronici old school in “Dir & Mir” o mostrando una profonda grinta post-punk nella hit-Ebm “Kalter Atem”.
Anche se non mancano ansiogene accelerazioni proto-techno ad opera di Savenberg, come avviene in “Der Augenblick”, in generale, nel disco c’è una grande attenzione per il songwriting con brani molto a fuoco nella loro parte melodica, come avviene in “Der Himmel Explodiert” (che si avvale anche del contributo di Max “Drangsal” Gruber) e soprattutto in “Dein Herz Wiegt Tausend Scherben”, dove la tromba di Rief fa un lavoro egregio.
Il finale con “Deine Stimme” mette in gioco una convincente e ipnotica deriva “kraut” suggellando un album personale ma sfaccettato, con una propria personalità capace di fondere suggestioni diverse provenienti dai meandri di certa musica post-punk darkwave con un’elettronica neoromantica europea. “Deine Stimme Ist Der Ursprung Jeglicher Gewalt” guarda al futuro e dimostra che i Die Selektion hanno ancora molto da dire.

(27/08/2017)



  • Tracklist
1. Schatten
2. Unter Die Haut
3. Dir & Mir
4. Kalter Atem
5. Brennende Brücken
6. Der Himmel Explodiert
7. Der Augenblick
8. Dein Herz Wiegt Tausend Scherben
9. Deine Stimme


Die Selektion su OndaRock
Recensioni

DIE SELEKTION

Noire

(2011 - Aufname+wiedergabe)
Torna, a brevissima distanza dall'esordio, la minimal wave del trio di Stoccarda

Die Selektion on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.